Tarros Spezia: Simone Montini è il nuovo fisioterapista

Lo staff tecnico dello Spezia Basket Club Tarros ora si completa davvero: restava infatti ancora una casella da riempire, un ultimo tassello, che va a posto con l’arrivo di Simone Montini.
Classe 1971 ed un curriculum di tutto rispetto nel mondo sportivo: è lui il nuovo fisioterapista bianconero. Porta con sé una ventennale esperienza all’interno di importanti società sportive, che gli ha permesso di confrontarsi con discipline diverse e quindi diverse necessità e problemi.

La carriera di Simone Montini inizia subito dopo la conclusione degli studi di fisioterapia, nel 1994, dal mondo del calcio, per la precisione dalla Primavera dello Spezia, per passare poi, l’anno successivo, con gli Allievi Nazionali, sempre nel pianeta aquilotto. Nel 1996 il trasferimento dai campi di calcio a quelli di pallavolo con l’ingresso nello staff del Volley Spezia. Dal 2000, poi, l’impegno nel mondo del basket: 14 anni, ininterrottamente, a fianco della Termocarispe prima e della Virtus poi, per permettere alle ragazze di affrontare nel migliore dei modi i campionati più importanti della pallacanestro femminile, serie A1 e A2.

Quest’anno la scelta di rimanere nel mondo del basket, ma per cogliere una nuova sfida; alla base della decisione di passare allo Spezia Basket Club Tarros c’è questo, ma non solo, come spiega lo stesso Simone Montini: “Sono onorato della volontà di Danilo Caluri e Maurizio Caluri di avermi nello staff della Tarros: li conosco da anni, essendo da tempo nel mondo del basket, e so quanto hanno fatto e stanno facendo per questo sport nella provincia spezzina. So che hanno un progetto ambizioso e a lungo termine e che stanno costruendo una squadra che ha tutte le carte in regola per fare molto bene. Ritrovo inoltre, nello staff tecnico, professionisti con i quali ho già lavorato e che ritengo molto validi. Non potevo chiedere di più. Sono orgoglioso di poter contribuire a cercare di raggiungere gli importanti traguardi che la Tarros si è posta. Volevo una nuova avventura, una nuova sfida: quale meglio di questa?”

Commenta
(Visited 50 times, 1 visits today)

About The Author