Techmania Battipaglia: la spagnola Inma Zanoguera è il primo rinforzo

La PB63Lady è lieta di annunciare il tesseramento di Inma Zanoguera per la stagione 2015-2016. E’ dunque la guardia spagnola, classe 1993, il primo acquisto di quest’estate del sodalizio battipagliese.

Grande soddisfazione nell’entourage delle Lady per la chiusura di un’operazione che permette di portare al Pala Zauli una delle migliori giovani del panorama europeo. Una tesi avallata dal corposo curriculum di Zanoguera: una medaglia d’oro agli Europei under 16 (2009), una medaglia d’argento (2010) ed una di bronzo (2011) agli Europei under 18, un argento (2011) ai Mondiali under 19 e due ori (2012 e 2013) conquistati con la Nazionale under 20.

Cresciuta nel Soller, club spagnolo, è arrivata al grande basket con la canotta del CTEIB di Maiorca, il neo acquisto della PB63Lady è poi volato in America nella stagione 2011-2012 firmando con i Toledo Rockets Athletics dove si è disimpegnato fino a maggio scorso. Nell’ultimo anno di College, Zanoguera ha giocato 35 minuti di media affiancati a 15.4 punti a partita (28pt il 21 gennaio 2015 contro Buffalo), 6.7 rimbalzi (21 a fine dicembre contro Idaho), 5.03 assist (13 contro Akron) e 1.8 palle rubate (6 il 20 novembre 2014 contro St. Bonaventure): “Sono davvero entusiasta di poter giocare con la PB63Lady, l’augurio è quello di poter continuare a crescere e di aiutare la squadra a raggiungere playoffle primissime impressioni del volto nuovo -. Ho scelto questa società perché so che ama lavorare con le giovani, un progetto che mi stuzzica tanto e che ho sposato in pieno”.

Sull’arrivo di Inma Zanoguera ecco come si è espresso coach Massimo Riga: “Ho avuto modo di vederla da vicino in passato nel corso degli Europei, prima in Ungheria e poi in Turchia dove proprio la Spagna ebbe la meglio contro di noi in finale. Ho sempre apprezzato Inma, ecco perché è stata la prima scelta sin dall’inizio”. Soffermandosi, poi, sulle qualità del primo rinforzo stagionale: “E’ una giocatrice con grande intensità e con una forza fisica devastante, in più sa giocare anche spalle a canestro e può ricoprire benissimo i ruoli di 1, 2 e 3spiega sempre il tecnico romano -. Di fatto mancava una giocatrice del genere alla nostra squadra, in più tutti mi hanno parlato bene di lei come persona. E’ doveroso, quindi, ringraziare il patron Rossini per la chiusura della trattativa, a questo punto non resta che concentrarsi sul centro”.

Intanto, in attesa di iniziare l’avventura in Italia, la guardia ispanica è impegnata in questi giorni agli Europei di Baku nel 3vs3. In giornata Zanoguera e la Spagna giocheranno la semifinale della manifestazione contro la Russia.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author