Tutto pronto per il derby tra Meta Teramo e Campli Basket

Tutto pronto per il derby tra Teramo e Campli

Mancano pochi giorni e finalmente tornerà il Derby d’Abruzzo tra Campli e Teramo Basket 1960, che si giocherà sabato 23 dicembre al Pala Borgognoni con palla a due alle ore 20.30.

Sono passati tanti anni dall’ultima sfida; anni in cui le due società militavano nell’allora B d’Eccellenza, comunemente chiamata B1.

Non è una partita come le altre, è un pezzo di storia della provincia teramana, una sfida che racchiude tanti significati – sportivi, culturali, sociali –  e anche tanto folklore.

Guardando la classifica il Derby capita in un momento speculare per entrambe le formazioni.

Il Teramo infatti, dopo la batosta presa a Civitanova e la sfortuna per quanto riguarda gli infortuni, sta vivendo un momento più che positivo. I risultati parlano chiaro: con i ragazzi di coach Piero Bianchi reduci da due belle vittorie consecutive (Nardò in trasferta e in casa contro Ortona) che sono valse il terzo posto in classifica, a quota 16, in coabitazione con altre cinque squadre, tra queste proprio Campli.

La classifica non deve ovviamente ingannare perché è una classifica molto corta, visto il grande equilibrio che regna nel Girone C. Basta una mini serie positiva o negativa per ritrovarsi di colpo nelle zone nobili ma anche nelle zone pericolose, a ridosso dei play out.

I cugini farnesi giungono all’appuntamento dopo la sconfitta esterna sul campo di Matera, ma mai fidarsi delle apparenze. I ragazzi di coach Piero Millina infatti stanno dimostrando di essere una delle formazioni più pericolose del Girone, capaci di prestazioni in alcuni casi da squadra schiacciasassi. Il merito è di un sistema collaudato da anni che permette a qualsiasi giocatore di rendere al massimo del proprio potenziale.

Il roster infatti, rispetto all’anno scorso, è stato radicalmente rinnovato eppure Campli non ne sta risentendo in negativo; continuando quanto di buono fatto negli anni passati.

È una partita difficilissima da pronosticare, quasi impossibile, proprio perché ha tanti piccoli dettagli che possono condizionarla da una parte e dall’altra.

Il dettaglio più importante è certamente il fattore campo, è innegabile infatti che il Pala Borgognoni darà una spinta fortissima ai padroni di casa. Se questo da una parte è certamente positivo, dall’altra può anche essere un effetto boomerang e caricare i farnesi di una pressione eccessiva.

Il Teramo quindi potrà giocare con leggerezza psicologica di chi sulla carta non ha niente da perdere. Fondamentale sarà comunque l’approccio al match che dovrà essere aggressivo sin dai primi minuti.

Parla il presidente Ermanno Ruscitti

“Veniamo dalla bella e sofferta vittoria contro Ortona. Sono contento soprattutto per la reazione che hanno avuto i nostri ragazzi nella ripresa, quando la situazione sembrava addirittura compromessa.Il derby con Campli non ha bisogno di presentazioni; in questa fase forse siamo leggermente sfavoriti perché loro giocano in casa e perché hanno molta più esperienza in Serie B; però rispetto per tutti, paura per nessuno. La squadra la vedo carica e motivata e sono sicuro che ce la giocheremo fino alla fine”.

 

 

 

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author