Terza vittoria consecutiva per l'Agliana: Valdisieve sconfitta 74-65

Endiasfalti Agliana – Lorex Sport Valdisieve   74-65   (18-12, 14-17, 21-24, 21-12)

Agliana: Bogani 12, Belotti, Pinna 21, Nieri 17, Puccioni 5, De Leonardo 2, Cavazzonii ne, Bargiacchi 9, Arceni ne, Cavicchi 2, Limberti 6. Coach Bertini.

Valdisieve: Bandinelli 17, Corsi 12, Coccia 13, Piccini 1, Occhini 8, Piccini N. 2, Cianchi 3, Rossi ne, Cherici 7, Cioni 2, Bianchi ne, Municchi. Coach Pescioli.

Al termine di una partita priva di acuti tecnici, ma molto fisica e in bilico fino alla fine, la Endiasfalti Agliana ha conquistato la terza vittoria consecutiva, dopo il derby contro Montale e la trasferta a San Giovanni Valdarno, superando Valdisieve 74-65. Entrambe le squadre hanno tirato male, soprattutto dall’arco dove, se Agliana si consola con un 36%, Valdisieve è rimasta bloccata sul 17%; per non parlare della miriade di pallone persi o gettati alle ortiche dalle due contendenti. Dopo essere andata sul -6 (34-40) in avvio di ripresa, Agliana ha cambiato le cose in uscita da un time-out, quando grazie alla zona (subito due palloni recuperati) e ad un Pinna autore di 8 punti consecutivi, i neroverdi sono arrivati allo sprint finale sul 53-53. Un quintetto piuttosto leggero – Nieri, Limberti, Bogani, Bargiacchi e Pinna – ha poi deciso la gara, trovandosi a meraviglia e segnando i punti del 65-57 a quattro minuti dal termine. La vittoria è poi passata per la buona gestione dei possessi e una difesa che sta migliorando settimana dopo settimana. A fare la differenza, anche questo turno, la prestazione corale degli aglianesi che, guidati da Pinna (21 punti e 19 assisti), Nieri (17 punti) e Bogani (12), hanno ottenuto un buon apporto dalla panchina (Bargiacchi, Limberti e Belotti su tutti) in una serata in cui mancava Zaccariello (squalificato). In classifica non cambia la posizione (settima piazza con 26 punti) – anche perchè Liburnia ha vinto ed è rimasta al sesto posto – ma si è allungata la distanza dalle zone pericolose, mentre Lucca ed Empoli sono di nuovo ad un passo.

Partita incerta già dalle prime battute e quando sembra che stia prendendo un determinata piega (8-9 di Coccia dall’arco), Agliana la svolta con un break di 7-1 a firma Lorenzo Bogani. Non cambia l’inerzia e allora Limberti ribadisce il vantaggio con la tripla del +8, mentre Bandinelli fissa il 18-12 del 10′. Nel quarto successivo i padroni di casa sono ingabbiati dalla difesa di coach Pescioli e, segnando solo due punti in tre minuti, si fanno recuperare con Paolo Bertini costretto al time-out sul 20-18 del 14′. Ne escono bene i neroverdi, che con un parziale di 7-0 (triple di Limberti e Pinna) rimettono al sicuro il risultato (26-19), prima di avere un altro calo. La Lorex ne approfitta solo parzialmente complici i molti errori, ma sarebbe comunque tornata negli spogliatoi sul -1 se non fosse stato per il canestro di Pinna a 11″ dalla sirena (32-29).

Al ritorno sul parquet l’inerzia non cambia e per il sorpasso è solo questione di tempo: cinque punti a fila di Coccia e 34-36 dopo un minuto e spiccioli. Sul -6 (massimo svantaggio), la ritrovata fiducia della Endiasfalti passa per due palloni recuperati con la zona e tradotti in punti da Pinna (8 consecutivi), mentre per il contro-sorpasso i ringraziamenti vanno a Bargiacchi. Sul 53-52 con 5″ a disposizione De Leonardo manda Piccini in lunetta: il suo 1/2 fa iniziare il quarto periodo in perfetta parità. Stavolta sono i neroverdi, come detto, a prendere le redini e – grazie ad una super difesa – si portano sul 65-57 con la tripla di Pinna. Ma appena lo staff della Pallacanestro Agliana aggiunge kg e cm al quintetto, Bandinelli e soci riprendono le loro scorribande, tornando a contatto 68-63 a 6′” dal termine. Dalla lunetta la Endiasfalti è precisa e in più può contare sui due falli commessi, in modo da gestire al meglio il cronometro. Alla fine è 74-65, un risultato giusto per quello che si è visto in campo.

Ufficio Stampa Pallacanestro Agliana 2000 

Commenta
(Visited 14 times, 1 visits today)

About The Author