Tezenis Verona: benvenuto ad Andrea Michelori

La Scaligera Basket ufficializza l’arrivo di Andrea Michelori, alla Tezenis Verona dopo 19 campionati ininterrotti di Serie A, protagonista dal 2010 al 2012 con la Mens Sana Siena con cui ha vinto due scudetti, due volte la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana, nelle ultime tre stagioni alla Juve Caserta dov’è stato anche dal 2008 al 2010. Assoluto uomo-squadra, ala-centro di 202 centimetri, la sua lunghissima carriera è iniziata all’Olimpia Milano dove Michelori ha giocato dal 1996 al 2002, prima di due stagioni a Biella, due a Cantù e due alla Virtus Bologna. Con la Nazionale maggiore Michelori vanta 59 presenze, azzurro dal 2001 al 2008, bronzo nel 2001 ai Giochi del Mediterraneo di Tunisi vinti dalla Spagna e nella selezione di Carlo Recalcati del 2006 che ha partecipato ai Mondiali in Giappone, eliminata agli ottavi dalla Lituania, in campo anche contro il Dream Team USA nella gara del girone eliminatorio.

Michelori, giocatore di Marco Crespi a Milano fra giovanili e prima squadra ma anche con la nazionale under 22, ha in Serie A un career high di 23 punti e 13 rimbalzi quand’era alla Juve Caserta e di 15 punti con la maglia della Monte Paschi Siena contro il Partizan Belgrado in Eurolega, manifestazione che ha disputato due volte con Siena, nel 2011 arrivando fino alle Final Four dopo aver battuto 3-1 l’Olympiacos ai quarti, e nel 2007-2008 con Bologna con cui ha raggiunto anche la finale-scudetto persa proprio con Siena. In carriera Michelori, nato a Milano il 20 febbraio 1978, ha giocato 531 partite di Serie A segnando 6.214 punti con la media di 11.7 a partita, una percentuale al tiro da due del 55.8% e picchi del 62.2%, 61% e 61.5% fra il 2008 ed il 2010, con 3.788 rimbalzi alla media di 7.1 a partita, il 46.46% dei quali in attacco, ed un massimo stagionale di 11.2 e 10.2 fra il 2008 ed il 2010 con Caserta. Sposato con Ilaria, Andrea è padre di Camilla e Matteo.

«Vengo in una società seria – le prime parole di Michelori da giocatore della Tezenis Verona – da anni con tanta voglia di emergere e con la fama riconosciuta di chi la pallacanestro di alto livello la conosce già bene. Sarà un piacere tornare a lavorare con Crespi e vivere una piazza come Verona».

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author