Torino-Bologna, Galbiati: "Nessuna contestazione e massima spinta, questo chiediamo a gran voce!"

La 22esima giornata di serie A vedrà domani la Fiat Torino tornare sul campo amico del PalaVela, alle ore 12 (diretta su Eurosport Player) contro la Segafredo Virtus Bologna. Gialloblù impegnati a risalire la classifica e virtussini nella lotta playoff. Tanti dunque i motivi d’interesse della sfida, presentata dal coach della Fiat Torino, Paolo Galbiati: “Sarà una partita strana – esordisce – e non la prima di stagione in tale ottica perché la Virtus ha cambiato allenatore e si presenterà al PalaVela con un ex grande giocatore e condottiero abile come dimostrato in carriera anche alla guida della nazionale serba. La Virtus è una squadra dotata di un roster profondo e grande talento. La sua attuale classifica non rispecchia il potenziale. Può permettersi un turn over di due giocatori ed ha un innesto importante come un ex protagonista NBA di nome Chalmers. Nel complesso una formazione compatta e anche di grande taglia fisica, dotata di esterni di livello”. Come dovremo muoverci per contrastarli?: “Sarà fondamentale cancellare il senso di frustrazione per la sconfitta bruciante subita a Brindisi e trasformarlo in energia positiva. Tatticamente dovremo cercare di far girare la palla e fermare la loro aggressività, che sarà ancora maggiore rispetto al solito per le ragioni prima sottolineate. Avremo bisogno ancor di più del sostegno del nostro pubblico. Nessuna contestazione e massima spinta nei nostri confronti, questo chiediamo a gran voce. In sintesi dovremo mettere in campo una partita vera cercando di approfittare dei loro punti deboli e tagliare i rifornimenti ai loro lunghi. In settimana non è mai mancata la disponibilità dei giocatori durante gli allenamenti e abbiamo cercato di isolarci onde evitare condizionamenti esterni”.

Fonte: Ufficio Stampa Fiat Torino Auxilium

Commenta
(Visited 149 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.
Per Info