Torino, coach Cavina: "L'obiettivo è continuare ad alzare l'asticella in vista della prima di campionato"

Un’altra sfida di alto livello attende la Reale Mutua Basket Torino, domani sera, alle ore 20.30, sul parquet del palazzetto “Vitale Broggi” di Senna Comasco la formazione gialloblu scenderà in campo con l’ambiziosa Pallacanestro Cantù. Una sfida dalla lunga tradizione, sempre molto sentita e avvincente. La squadra canturina ha cambiato coach, sostituendo al giovane Brienza l’esperto Cesare Pancotto. Ha allestito un roster interessante, con i soli La Torre e Baparapè già presenti lo scorso anno. Sono arrivati gli americani Young, Collins, Clark, Hayes, Burnell e Wilson, di passaporto portoghese. Dopo una bella stagione in A2 sono arrivati Pecchia, subito positivo, Rodriguez e Simioni. In questo precampionato si è prepotentemente messo in luce il classe 2002 Procida, gioiellino delle giovanili biancoblu.

Coach Cavina non potrà contare sulle prestazioni di Alessandro Cappelletti, il play sta proseguendo il recupero studiato per lui in sinergia tra lo staff gialloblu e Medical Lab. Il resto del roster sarà pienamente a disposizione, con l’obiettivo ben puntato sul campionato: “Come è stato per le altre amichevoli disputate con squadre di Serie A- sottolinea il coach gialloblu- l’obiettivo principale è continuare ad alzare l’asticella in vista della prima di campionato. Affronteremo una squadra che ha maggior atletismo e tasso tecnico, mi aspetto una gara importante a livello di presenza mentale fin dalla palla a due. C’è grande soddisfazione per il passaggio del turno in Supercoppa, la trasferta per il quarto di finale con Trapani ha modificato solo a livello logistico i nostri programmi di lavoro”.

Fonte: Ufficio Stampa Reale Mutua Basket Torino

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.