Torino espugna il PalaPorano di Orvieto

La Fixi Piramis Torino espugna il PalaPorano di Orvieto interrompendo la striscia negativa di sconfitte e salendo a quota sei punti in classifica. Una partita difficile e ruvida caratterizzata da percentuali basse al tiro (29-22 il parziale a metà gara), ma la squadra di coach Petrachi è riuscita a venire fuori sulla distanza grazie alla freddezza di Katerina Sotiriou (14 punti e 8 rimbalzi), alla solidità sotto canestro della Smith (11 rimbalzi) e ai canestri importanti della Ntumba (11  punti) e della solita Anderson (14 punti).

Nei primi venti minuti di gioco, Torino non riesce a trovare con continuità il canestro e le padroni di casa chiudono il primo quarto in vantaggio di cinque lunghezze grazie alla pivot canadese Wicijowski che fa la voce grossa a rimbalzo ben coadiuvata dalla Blake che colpisce dalla lunga distanza. Le torinesi tirano con percentuali scarse e vengono tenute a galla dalla Anderson che limita il passivo. Nel secondo periodo le padroni di casa provano a scappare, ma la difesa torinese concede pochissimo e Torino riesce ad andare all’intervallo sotto solamente di sette lunghezze nonostante gli otto punti di squadra messi a segno. Al rientro dall’intervallo lungo, Orvieto raggiunge la doppia cifra di vantaggio grazie ai punti della Blake, ma  la Sotiriou ferma l’emorragia con una tripla dando il via alla rimonta torinese. Orvieto non riesce più a segnare e Torino colpisce dalla lunga distanza con Puliti e Ntumba arrivando a 4 lunghezze di distanza a 3 minuti dalla fine del terzo periodo. La squadra di coach Petrachi ha la possibilità di riportarsi ad un solo possesso di distanza, ma per quattro possessi consecutivi non riesce ad andare a segno chiudendo la terza frazione sul meno cinque (39-34). Il primo canestro del quarto periodo è firmato da Baldelli, ma Torino grazie alla tripla di Sotiriou, alla penetrazione della Anderson e al canestro con fallo della Ntumba piazza un miniparziale di 7-0 impattando a quota 41 a 5.40 dal termine. La difesa torinese sale di colpi e Orvieto non trova più la via del canestro: la Sotiriou sale in cattedra e regala il primo vantaggio della partita 44-41. Le padroni di casa rispondono con la tripla della Blake, ma la Sotiriou è in ritmo e trova il canestro del più due. Orvieto colpisce da sotto con la sua pivot canadese, ma sull’azione successiva Torino trova il canestro del più due con la Quarta su assist della Anderson.  Dopo il time out, Torino si porta sul più tre a 90 secondi dalla fine: Orvieto però non riesce ad arrivare al tiro e perde due palloni sanguinosi. Sul fallo sistematico la Sotiriou mette a segno il libero del più 4 mettendo due possessi di distanza tra le due squadre. All’uscita dal time out Orvieto sbaglia, ma riconquista il rimbalzo e segna con Wicijowski riportandosi sul meno due a 9 secondi dalla fine. Sulla rimessa la Anderson viene mandata in lunetta e fa uno su due. La squadra di coach Romano così ha l’opportunità di impattare, ma l’ultima preghiera si infrange sul ferro e le torinesi possono festeggiare una vittoria fondamentale nella corsa salvezza.

CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO – FIXI PRIMIS TORINO 49-52

(19-14, 29-22, 39-34)

CEPRINI: Ivanova, Capolicchio, Di Gregorio, Baldelli 11, Blake 15, Giglio 2, Wicijowski 18, Miccoli, Bove 3, Mancinelli, Colantoni, All.Romano

FIXI PIRAMIS: Puliti 3, Quarta 4, Coen, Domizi, Anderson 14, Smith 6 (11 rimbalzi) , Cordola, Salviini, Sotiriou 14 (8 rimbalzi) , Ntumba 11, All. Petrachi, Ass. Comba

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author