Torino, Larry Brown: "Abbiamo un gruppo meraviglioso"

Il conto alla rovescia è quasi terminato. Oggi infatti prenderà ufficialmente il via la stagione 2018/19 con la Zurich Connect Supercoppa al Palaleonessa di Brescia. La Fiat Torino sarà tra le quattro elette protagoniste del contest ed esordirà alle 18 (diretta su Eurosport ed Eurosport Player) contro la Dolomiti Energia Trentino nella prima delle due semifinali. La seconda opporrà invece i campioni d’Italia dell’Armani Exchange Milano ai padroni di casa della Germani Brescia. Esordio in panchina in una competizione ufficiale, in Italia e in Europa, per il coach della Fiat Torino, Larry Brown: “Sono e siamo molto elettrizzati per l’avvio dell’anno agonistico in una competizione così importante e al cospetto di squadre che rappresentano il top del movimento nazionale. Stiamo definendo la formazione che scenderà in campo, la composizione della quale dipende dalle condizioni fisiche di qualche nostro giocatore. Le ultime decisioni le prenderemo domani prima del via. In ogni caso daremo il massimo per onorare l’impegno”. Quali sono le sue sensazioni in questo frangente?: “L’ultima settimana l’ho vissuta con grande trasporto, derivante dalla definitiva composizione del roster grazie agli arrivi di Rudd e Wilson. Il gruppo è meraviglioso e finalmente a breve riusciremo ad allenarci tutti insieme cosa che per ora non è stata possibile. Un aspetto, questo, che ritengo fondamentale per crescere. Ciò mi galvanizza”.
Fiat Torino a Brescia in virtù del successo ottenuto lo scorso anno al Mandela Forum di Firenze, in Coppa Italia: “Un gran ricordo – sottolinea il capitano Peppe Poeta – e ho detto ai nuovi che proprio per questo dovranno dare il massimo, omaggiando coloro che ci hanno lasciato in eredità la possibilità di competere in questo scenario, ovvero giocatori, staff tecnico e Società. Non sarà una partita facile quella con Trento perché siamo in ritardo di preparazione, come è noto a tutti. Il nostro roster è inoltre quasi interamente rinnovato e per arrivare alla giusta alchimia occorrono tempo e pazienza. Tatticamente dovremo impostare il confronto di semifinale sulla fisicità e sulla corsa”. Da ex rappresenta questa una partita particolare per Peppe Poeta?: “Rimane vivo il ricordo dei bei momenti trascorsi a Trento, ma non di più. Il mio rapporto con Torino e la squadra è ormai simbiotico. La nostra voglia di scendere in campo è tanta e l’obiettivo è quello di vender cara la pelle”.

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author