Totè e Hollis, la Leonessa c'è: il punto del GM Sandro Santoro

Leonardo Totè ieri, Damian Hollis oggi: due importanti ufficializzazioni in poche ore per la Leonessa del General Manager Sandro Santoro, che ne ha approfittato per dire la sua sul mercato bresciano e non solo. 

“Quella per Damian Hollis è stata una trattativa complessa come lo è stato tutto il mercato di quest’anno – le parole di Santoro -, ma ci siamo assicurati le prestazioni di un atleta di valore che, in aggiunta alle doti tecniche e di affidabilità, ci consente di non spendere un visto in considerazione del suo passaporto ungherese. Abbiamo superato l’interesse e la concorrenza di altre società che, come noi, hanno riscontrato e riscontrano le stesse difficoltà ad agire in un mercato anomalo e complesso come quello di quest’anno”.

Poi uno sguardo ad alcuni episodi del recente passato. “Atleti e Società  agiscono in base ai propri interessi e alle rispettive esigenze e se c’è qualcuno, cosa davvero unica e rara, che abbandona i valori a cui ognuno di noi deve ispirarsi, la mia abitudine è quella di trattarlo con rispettosa indifferenza e senza riscontrare la necessità di farlo pubblicamente, perché il gioco è questo e tutto il resto sta nelle sue stesse regole. Personalmente guardo con molto rispetto al lavoro dei miei colleghi e delle altre Società, non conosco e quindi tantomeno mi avventuro in discorsi che creano paragoni tra ciò che facciamo noi e quanto riescono a produrre gli altri. Ciò che penso è che ognuno deve doverosamente concentrarsi sui fatti di casa propria, ai mezzi che ha per fare mercato e per farlo il meglio possibile. Questo è quanto noi ci sforziamo di fare però tutto ciò che traspare, come rumors o come apparente connotazione di ufficialità, non può che alterare una realtà già molto complicata senza considerare il rispetto che bisogna avere per chiunque lavori in un regime di difficoltà eccezionale“.

La chiusura è dedicata, invece, al presente e al prossimo campionato di A2. “Siamo contenti di aver firmato Hollis e siamo contenti che, in senso molto più generale, le altre squadre stiano lavorando per allestire la migliore squadra possibile per assistere ad un campionato avvincente ed entusiasmante. A chi, ancora oggi, è indietro nell’allestimento del proprio roster auguro di poterlo fare quanto prima e nel miglior modo possibile ed in modo conforme alle proprie aspettative e dei propri tifosi”. 

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author