Tragedia Kobe Bryant, il messaggio di dolore dei giocatori NBA

La scomparsa improvvisa di Kobe Bryant ha scosso e non poco tutto il movimento cestistico e non solo che ha espresso messaggi di cordoglio commuoventi per l’ormai ex stella dei Lakers.

Tra i tanti messaggi pervenuti abbiamo estrapolato quelli più toccanti di tanti campioni ed ex campiona NBA compresi i nostri Gallinari e Belinelli.

Ecco il messaggio di Shaquille O’Neal per i suoi ex compagno di squadra: “Non ci sono parole per esprimere il dolore che provo nel leggere che mia nipote Gigi e mio fratello Kobe non ci sono più. Le mie condoglianze sono rivolte a tutta la famiglia Bryant e alla famiglia coinvolta nell’incidente. Kobe era più di un atleta, era un uomo di famiglia. ”

Magic Johnson esprime con difficoltà il suo messaggio con un tweet: “Mentre provo a scrivere questo post, la mia mente corre. Sono incredulo e ho pianto tutta la mattina quando ho saputo che Kobe e sua figlia Gigi sono morti in un incidente in elicottero. Io e Cookie abbiamo il cuore spezzato in due. Un amico, una leggenda, era la mia famiglia ed è una cosa difficile da accettare.”

Più realista il messaggio di Kareem Adul-Jabar: “Tanta gente ricorda Kobe come modello di ispirazione per tanta gente che gioca a basket e come un grande atleta. Io lo ricorderò come un grande uomo molto più che un atleta.”

Arrivano le parole di cordoglio anche di Michael Jordan, fonte di ispirazione per Kobe nell’arco della sua carriera: “Sono sotto shock per la notizia della morte di Kobe e di sua figlia Gianna, non ci sono parole per descrivere il dolore che provo adesso, per me era come un fratello minore. Le mie parole d’orgolio sono rivolte a sua moglie Vanessa e a tutto il mondo Lakers che lo amava profondamente.”

Luka Doncic ha pubblicato una foto con Gianna Bryant e ha commentato così: “Questo è molto triste, riposate in pace Gianna e Kobe, non riesco ancora a crederci”.

Toccante il messaggio di Joel Embiid: “Non so da dove iniziare, ho iniziato a giocare a basket dopo averti visto nelle Finals del 2010. Non avevo mai visto il basket prima di quella serie ed è per questo che adesso sono qui. Io volevo essere Kobe a tutti i costi, riposa in pace leggenda!”

Danilo Gallinari: “Certe volte la vita non ti lascio scampo e parole, questo non è giusto. Non deve mai succedere, RIP Kobe”.

Commuovente anche il messaggio del Beli: “Oggi è un giorno terribile. È successo qualcosa di tragico che ancora non mi capacito possa essere vero. È difficile esprimersi in questi momenti, ma non so perché pensavo che il mio eroe, il mio modello di vita, sarebbe stato immortale. E invece oggi è successo l’impossibile. Sei stato il mio giocatore preferito da quando ho iniziato a giocare a basket, sei stato il mio modello di riferimento ogni volta che mi allenavo. Ho avuto la possibilità di conoscerti. Ho avuto la possibilità di giocare contro di te e ogni volta è sempre stato un momento indimenticabile. Tutte le preghiere vanno alla famiglia. Riposa in pace insieme alla tua amata Gigi”.

Commenta
(Visited 173 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.