Trapani, Ducarello suona la carica: "Periodo difficile ma bisogna reagire"

Si è svolta ieri, a partire dalle ore 17.00, presso la sala stampa Cacco Benvenuti del Pala Conad, la consueta conferenza stampa pre-gara. E’ stata presentata la partita contro la Virtus Roma, valida per la ventiseiesima giornata della Serie A2 Citroën girone Ovest. Hanno risposto alle domande dei giornalisti presenti il coach della Pallacanestro Trapani Ugo Ducarello e l’ala granata Jeffrey Crockett.

Jeffrey Crockett: «Trapani è una città che mi piace molto perché c’è il mare ed il clima è mite. Sono felice di giocare in questa squadra, i miei compagni mi hanno sempre fatto sentire parte del gruppo senza mai isolarmi e lo staff è riuscito fin da subito ad inserirmi bene nelle dinamiche di gioco. Io sono un giocatore che lavora per la squadra e mi esalto quando tutti i meccanismi funzionano bene. Purtroppo le ultime partite sono andate male ma già dalla partita contro Roma dovremo provare a non commettere gli stessi errori fatti nei match precedenti ed a giocare con più grinta e intensità. Non conosco Roma, è una squadra che affronterò per la prima volta ma ci stiamo preparando bene e sono sicuro che ci faremo trovare pronti».

Ugo Ducarello: «Rispetto allo scorso anno la differenza fondamentale è che oggi, a differenza di allora, siamo fuori dalla griglia play-off. Il periodo è difficile ma questa settimana l’attitudine ed il lavoro messo in campo sono migliorati. La squadra, ovviamente, è molto abbattuta ma è consapevole che bisogna reagire, e ciò lo si potrà fare soltanto tramite il lavoro e l’applicazione e cercando di restare uniti e sereni. Davanti alle difficoltà i ragazzi hanno sempre reagito ma, dopo la sconfitta col Latina, il morale in settima era stato pessimo. A Biella, dopo un primo quarto in cui loro hanno tirato con percentuali stratosferiche, abbiamo recuperato ma, nella terza frazione, dopo un fischio molto dubbio, ci siamo disuniti e non abbiamo più avuto la forza di reagire. In questi due anni quando la squadra è stata bene ha giocato con tanta energia ma, da gennaio in poi, con l’infermeria piena, abbiamo fatto grande fatica e subìto il fatto che ci siamo allenati poco. E’ chiaro che non posso sempre spremere chi ha tirato la carretta tutto l’anno e, in queste condizioni, creare in allenamento un coefficiente di difficoltà simile a quello che poi affrontiamo in gara è difficilissimo. Crockett e Ganeto in settimana non si sono mai allenati e dovremo ancora valutare le loro condizioni. Roma è la terza forza del campionato, gioca a ritmo altissimo ed ha una batteria di esterni pericolosissima, soprattutto da oltre l’arco dei 6.75. Conquistano molti rimbalzi offensivi, anche grazie alla fisicità di Brown ma hanno anche la peggior difesa del campionato e ci sono dei giocatori che potremo attaccare nell’1 contro 1. Col presidente mi sento quotidianamente, ho un ottimo rapporto, sincero ed onesto ed entrambi sappiamo com’è la situazione. Io so benissimo che è un momento particolare e che la seconda parte del campionato è stata una delusione ma in questo momento non mi posso e non mi voglio tirare indietro. Mi sento in discussione tanto oggi quanto ad inizio stagione ma in questo momento ognuno di noi deve prendersi le proprie responsabilità».

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author