Trento cala il poker contro Varese

La Dolomiti Energia Trentino non si ferma più: nell’anticipo della ventunesima giornata di campionato i bianconeri battono la Openjobmetis Varese 82-74 al termine di 40’ di grande intensità in cui a decidere le sorti dell’incontro sono state la gran difesa dei bianconeri e l’ottima prestazione di squadra al tiro da fuori (14/30 dall’arco, 5/8 per un Gomes da 20 punti e 8 rimbalzi). Le due armi che hanno permesso alla squadra di casa di prendere un buon margine di vantaggio fra la fine del secondo e l’inizio del terzo periodo, un tesoretto che Trento nonostante i tentativi di una coriacea Varese è riuscita a gestire fino alla sirena finale.

La cronaca del match. Varese parte subito forte grazie ai canestri da vicino di Cain (0-4), Hogue e Sutton tengono a contatto i bianconeri prima che una nuova accelerazione a firma Okoye (due triple consecutive) riporti i lombardi a +4 (11-15). La Dolomiti Energia fatica a battere la difesa aggressiva della Openjobmetis, le triple di Franke prima e Avramovic poi fissano il 17-20 con cui si chiudono i primi 10’. Nel secondo quarto però la musica cambia completamente: i bianconeri, trascinati dalle giocate di Gomes e Silins, erigono un vero e proprio muro in difesa, costringendo Varese ad appena 11 punti a segno nei secondi 10’. Dall’altra parte del campo sono le triple a dettare il ritmo della fuga trentina: Franke, Silins, Beto e Forray producono un 5/10 dall’arco che assieme alla ritrovata energia a rimbalzo garantisce all’Aquila un vantaggio in doppia cifra al termine di un bel primo tempo (41-31).

I bianconeri, saliti anche a +16 sfruttando la serata di grazia di Gomes dall’arco, sul più bello incappano nel controbreak biancorosso ispirato da Avramovic e Vene. Il parziale di 0-11 in favore di Varese è interrotto proprio in chiusura di quarto da una gran tripla di Shields (60-52) che scaccia la paura dai volti dei 3600 della BLM Group Arena. Okoye e Cain suonano la carica, ma nel momento del massimo sforzo di Varese la Dolomiti Energia è chirurgica nel tenere in pugno la partita: Shields torna a farsi sentire, Beto prosegue la propria superlativa serata a “tutto campo” fra punti e rimbalzi. Trento, spinta anche dal proprio pubblico, si riprende la doppia cifra di vantaggio, e nonostante una Varese mai doma nel finale coglie il quarto successo consecutivo in campionato.

Dolomiti Energia Trentino 82
Openjobmetis Varese 74
(17-20, 41-31; 60-52)
Dolomiti Energia Trentino: Franke 13 (1/1, 3/4), Sutton 12 (3/3, 1/3), Silins 11 (2/2, 2/5), Forray 8 (2/3, 1/3), Conti ne, Flaccadori 3 (0/3, 0/4), Gomes 20 (1/5, 5/8), Doneda ne, Hogue 6 (1/3), Lechthaler ne, Shields 9 (1/5, 2/3). Coach Buscaglia.
Openjobmetis Varese: Avramovic 13 (2/5, 3/6), Bergamaschi ne, Natali 2 (1/1, 0/1), Vene 14 (4/5, 2/2), Okoye 19 (2/7, 5/9), Tambone 2 (0/1, 0/2), Cain 13 (6/6), Delas, Ivanaj ne, Ferrero, Wells 11 (2/7, 2/3), Larson (0/4, 0/1). Coach Caja.
Arbitri: Mazzoni, Quarta, Galasso.
Note: Tiri da due: Trentino 11/25, Varese 17/36. Tiri da tre: Trentino 14/30, Varese 12/24. Tiri liberi: Trentino 18/23, Varese 4/8. Rimbalzi: Trentino 30 (Gomes 8), Varese 32 (Vene 7). Assist: Trentino 15 (Forray 4), Varese 17 (Wells 4). Recuperi: Trentino 6 (Gomes 2), Varese 3 (3 giocatori con 3). Spettatori: 3609.

Commenta
(Visited 16 times, 1 visits today)

About The Author