Trento: Cavazzana “Avellino ha giocatori solidi ed è in crescita”

Cavazzana: “Avellino ha giocatori solidi ed è in crescita”

L’assistente di Buscaglia: “Domenica dovremo impattare bene la gara altrimenti in trasferta sarà dura. Lechthaler? Sarà un piacere riabbracciarlo”

La Dolomiti Energia Trentino volerà tra due giorni in direzione Avellino per l’ottava giornata di campionato: Forray e compagni affronteranno la Sidigas Avellino domenica alle ore 18.15 (diretta su TNN, canale 604 del digitale terrestre), squadra nona in classifica con 6 punti a pari merito con l’Acea Roma. “Avellino è una grande squadra spiega l’assistente Vincenzo Cavazzana con grande potenziale, completa in ogni settore, in crescita, specialmente ora che è tornata al completo con l’inserimento di Cadougan reduce da un infortunio. E’ una squadra che ha grande potenziale sia in campo aperto che sotto canestro e che gioca sempre con grande equilibrio”. La squadra irpina mira ovviamente a risalire in classifica dopo un avvio di stagione che ha portato la formazione di Frank Vitucci ad affrontare le tre squadre prime in classifica, Sassari, Venezia e Reggio Emilia, e la stessa Milano, che Avellino ha sconfitto davanti al proprio pubblico. “Avellino può contare su una struttura di squadra con giocatori molto solidi come Hanga (10.4 punti con 4.8 rimbalzi), Banks (12.3 punti con 2.9 assist), Harper (13.3 punti e 6 rimbalzi) e Anosike (13.7 punti con 12.3 rimbalzi): insieme a loro giocano altri giocatori di qualità come Gaines, Trasolini, lo stesso Cadougan e un gruppo di italiani che possono farsi sentire in campo”. Tra gli italiani il giocatore di riferimento è il capitano Cavaliero, 30enne triestino, che in cabina di regia vivrà un vero e proprio derby con il play triestino bianconero Marco Spanghero. Ma un vero e proprio derby personale lo vivrà anche Luca Lechthaler, nato in Trentino e nella passata stagione nel roster bianconero che ha conquistato la promozione in serie A. “Ci farà sicuramente piacere riabbracciarlo –commenta in proposito Cavazzana -. Ma soprattutto sono contento per lui che possa giocare in una squadra molto ambiziosa, che ha tutto il potenziale per essere protagonista in questa stagione”. Nonostante la grande pericolosità del roster di Avellino, lo staff tecnico della Dolomiti Energia Trentino sta lavorando per preparare al meglio questa sfida concentrandosi soprattutto su come migliorare la propria prestazione. “Il nostro obiettivo è quello di fare miglioramenti di settimana in settimana, come singoli e come squadra. Ci attendono due trasferte di fila: dovremo essere bravi ad impattare nel modo giusto la partita entrando in campo con il giusto approccio. Contro Cremona, forse la vera rivelazione di questo avvio di stagione, non siamo stati bravi in questo: in trasferta sarà fondamentale non commettere lo stesso errore”.

Grant e Baldi Rossi, allenamento supplementare con i ragazzi della Coop CS4

Per un giocatore di basket professionista allenarsi è un lavoro, certo. Ma è innanzitutto, non va dimenticato, una passione, perché la pallacanestro è divertimento puro. Anche per questoKeaton Grant e Filippo Baldi Rossi non si sono certo tirati indietro quando, essendosi recati a Caldonazzo in visita ad alcuni ragazzi che frequentano i Centri Socio-Educativi della Cooperativa CS4 di Pergine Valsugana, c’è stata l’occasione di unirsi ai loro giovani amici per una piccola seduta di allenamento fuori programma. I due campioni bianconeri, arrivati a Caldonazzo per uno degli interventi sul territorio previsti nell’ambito del progetto “Aquila Basket For No Profit”, si sono infatti messi al lavoro con i ragazzi facendo con loro esercizi di corsa laterale, all’indietro, terminando poi con attività specifiche sulla spazialità. Durante la pausa di metà attività, Keaton Grant ha anche insegnato ai ragazzi qualche parola di inglese traducendo il nome delle bibite. Al momento dei tiri a canestro poi Bruno, Carla, Fabrizio, Irene, Loris, Luciano, Manola, Marina, Mirta, Monica, Monica e Silvia si sono misurati con i due giganti, che hanno dato spettacolo tirando da metà campo. Finito l’allenamento ci sono stati il momento delle foto di gruppo alla presenza della direttrice della Cooperativa CS4 Nicoletta Molinari e del Responsabile del Centro Educativo di via Marconi Dennis Brugnara, e quello degli autografi di rito che i ragazzi si sono fatti fare sulle magliette loro donate dalla squadra del Basket Pergine, promotrice dell’iniziativa e rappresentata nell’occasione dal presidente Dimitri Santuari e dall’allenatore Alksandar Alexiev.



Ufficio Stampa Dolomiti Energia Basket Trentino

Commenta
(Visited 15 times, 1 visits today)

About The Author