Treviso Basket, coach Pillastrini è tranquillo: "Tutto procede secondo i piani"

Week end romagnolo per la De’ Longhi Treviso, che prosegue la sua preparazione precampionato venerdì e sabato nel Torneo di Cervia Memorial “Leonelli-Manetti”. Domani si inizia alle ore 19.00 con un test probante contro la squadra di Victoria Libertas Pesaro, team di categoria superiore che milita in Serie A, a seguire lo scontro tra due squadre di A2, FMC Ferentino (con Massimo Bulleri) e Menetti Ravenna. Il giorno seguente, sabato 12, le finali.
Dopo le uscite con Verona a Cortina sabato scorso e nel triangolare di Oderzo di ieri, altra occasione per coach Pillastrini di procedere con il lavoro di avvicinamento al campionato di A2 che inizia il 4 ottobre.
Proprio il coach trevigiano illustra così la situazione in questa fase di prestaione di TVB: “Sta andando tutto abbastanza bene, ci sono gli acciacchi, normali in questo periodo di stagione delicato, ma è importante che non abbiamo grossi inconvenienti e quindi possiamo lavorare tutti con profitto, sia negli allenamenti che nelle partite amichevoli. Siamo in un periodo di carico notevole che proseguirà questa e la prossima settimana, poi nelle ultime settimane caricheremo un po’ meno per puntare sulla brillantezza del gruppo a inizio campionato. Dopo le prime settimane dove ci siamo solo allenati ora abbiamo iniziato a giocare, è importante trovare il ritmo partita e provare contro avversari quello che prepariamo negli allenamenti, insomma, tutto procede secondo la tabella.”
Domani e sabato il Torneo Cervia, poi la settimana prossima il 16 al Taliercio con la Reyer Venezia e il 18/19 il Torneo di Caorle, si gioca a spron battuto: “Si, giocheremo parecchio e questo è molto utile per testare i nostri progressi sulle esecuzioni dei nostri schemi e dei nostri piani di gioco, sulle collaborazioni difensive e le situazioni di squadra, è questo quello che chiedo in questo periodo e nelle prossime partite. Poi man mano che si avvicinerà il campionato l’attenzione si sposterà anche sulle situazioni agonistiche, l’uno contro uno e le situazioni più specifiche, ma in questa prima fase l’obiettivo è crescere come collettivo e conoscenza reciproca alla ricerca dei meccanismi-chiave per la nostra stagione.”
Come procede invece la cerazione del nuovo gruppo, tra nuovi innesti e conferme? “E’ un gruppo che sta molto bene insieme, lo zoccolo duro dello scorso anno ovviamente ha la leadership e trascina i nuovi che si sono integrati molto bene. C’e’ armonia e disponibilità al lavoro e questo è molto importante perchè ci si puo’ concentrare sugli aspetti del gioco e della preparazione senza avere altre problematiche, quindi sono molto soddisfatto del gruppo che si è creato.”
Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author