Treviso Basket: con Trieste un derby dalle molte incognite

La De’ Longhi Treviso Basket, seconda in classifica con 12 punti , torna al Palaverde per la 9° giornata domenica alle 18.00 per il derby triveneto con la Pall. Trieste 2004, squadra che ha 8 punti in classifica e nell’ultimo turno ha vinto in casa 87-76 con Ferrara con 26 punti di Pecile, 19 di Parks e 15 di Pipitone. Un’avversaria tosta per TVB, che arriva all’appuntamento con parecchie incognite sulla presenza di Davide Moretti (ginocchio destro) e La’Marshall Corbett (spalla), mentre anche capitan Fabi, debilitato dall’influenza, è in dubbio. Ex di turno Roberto Prandin, guardia di Trieste, due stagioni fa in biancoceleste.
ARBITRI
Cappello, Pecorella e Capurro
MEDIA
Diretta in streaming web video su LNP TV (in abbonamento, accesso da www.legapallacanestro.com), consueta diretta radiofonica su Radio Veneto Uno (97.5 mhz ewww.venetouno.it)
DICHIARAZIONI
Coach Stefano Pillastrini:Abbiamo avuto una settimana con moltissimi problemi fisici dove è stato quasi impossibile fare allenamenti di qualità. Moretti e Corbett quasi sicuramente non ci saranno, Agustin Fabi riprende solo oggi ad allenarsi con la squadra ed altri giocatori hanno acciacchi vari, non è certo una situazione favorevole.
Certamente ci sara’ bisogno di uno sforzo supplementare da parte di tutti quelli che saranno in campo, anche da chi di solito gioca meno. Dovremo interpretare una partita da guerrieri, tutto cuore e combattimento, con grande compattezza e durezza mentale.
Trieste ha caratteristiche ben definite: aggressività difensiva, combattività, ritmi alti e intensità a rimbalzo d’attacco, proprio per questo nelle nostre condizioni domenica ci vorrà un impegno di tutto il gruppo e saranno importanti anche i nostri tifosi e il nostro pubblico. Il fattore Palaverde sara’ importantissimo domenica perchè è una di quelle partite in cui c’e’ davvero bisogno di tutti per portare a casa il risultato e giocare al 110%.”

BIGLIETTI

Ancora disponibili biglietti per ogni ordine di posto, botteghini aperti dalle ore 16.30.

CONSORZIO UNIVERSO TREVISO, MARCO FABBRINI E’ IL NUOVO PRESIDENTE
Il Consorzio Universo Treviso, che detiene il 100% delle quote societarie di Trevso Basket, ha un nuovo presidente, Marco Fabbrini che succede a Giuseppe Ramanzini. L’ufficializzazione della scelta del CdA del Consorzio è avvenuta ieri sera di fronte ad una settantina di soci durante uno degli eventi aggregativi più sentiti dal sempre più nutrito gruppo di aziende proprietarie di Treviso Basket, le UniVersiadi Biancocelesti.
L’amministratore delegato di ITA è stato proposto al CdA dal presidente uscente che, dopo l’ottimo lavoro svolto nel suo mandato, ha ritenuto di passare il testimone: “Ringrazio ancora per questi due anni entusiasmanti che
mi avete fatto vivere – ha dichiarato l’Avv. Ramanzini -, nei quali ho cercato di rappresentare al meglio il nutrito gruppo di imprenditori che sta alla base di Treviso Basket. Fortunatamente le cose stanno procedendo speditamente e il sempre maggior numero di soci, oltre alla passione per il basket, sceglie di aderire alla nostra compagine con l’obiettivo di fare business. Serve quindi una figura che sia quella di un giovane imprenditore, con capacità manageriali, visione e contatti, ecco perché ho suggerito il nome di Marco che il CdA ha eletto all’unanimità. Gli faccio un grosso in bocca al lupo e continuerò a garantire il mio entusiasmo e la mia disponibilità in termini di rappresentanza.”

Marco Fabbrini, trevigiano, 46 anni, AD di ITA, già protagonista nel 2012 tra i quattro “cavalieri bianchi”, i primi soci fondatori di Treviso Basket, ha raccolto l’applauso del centinaio di persone presenti: “Innanzitutto ringrazio Giuseppe Ramanzini per il lavoro svolto finora e per avermi suggerito come suo successore. Insieme al CdA abbiamo già iniziato a lavorare e ad individuare gli obiettivi per questo mandato. Lavoreremo su 3 fronti principali: lo studio e realizzazione di soluzioni che portino ad un grado sempre maggiore di interazione tra i consorziati; rafforzeremo l’aspetto del marketing e del grado di identificazione sia con la realtà consortile che con quella sportiva; cercheremo di diventare sempre più presenti nel territorio provinciale, sia con attività sociali che di rappresentanza, al fine di far crescere quello che ormai è stato definito il distretto della Pallacanestro.”

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author