Treviso Basket, gara d'altri tempi con la Fortitudo Bologna

Eternedile Fortitudo-De’ Longhi Treviso al PalaDozza di Bologna domenica per la 8° giornata di A2, è una sfida che ha il profumo della storia, e non per niente è stata scelta da Sky Sport 3 per la diretta con anticipo alle 14.15.

Una partita importante che avrà una cornice spettacolare, palasport esaurito e più di 200 tifosi trevigiani come sempre al seguito della squadra biancoceleste per rendere il pomeriggio dentro e fuori dal campo una festa del basket e delle città che hanno dimostrato, al di là della categoria, di amare il basket in maniera eccezionale.

TVB arriva a questa sfida dopo la prima sconfitta stagionale (63-70) di giovedì nell’infrasettimanale al Palaverde contro Imola, ma la squadra di coach Pillastrini è ancora da sola in testa alla classifica ed è in una striscia positiva fuori casa di quattro vin su quattro giocate. La squadra bolognese ha sei punti in classifica (con la vittoria di prestigio alla terza giornata al Pala Dozza contro Verona), e giovedì ha perso a Matera per 71-59 (12 di Daniel e Raucci). In casa pero’ la squadra di coach Boniciolli ha vinto le ultime tre gare dopo la sconfitta della prima giornata con Mantova. L’esterno Flowers (16 punti, 5 rimbalzi, 3 assist), il centro USA Lee (14,7 punti, 5.7 rimbalzi, 58% da due, ma anche più di 4 palle perse a gara), l’esperto Carraretto (7.7 punti) e l’ala Raucci (7 punti, 4 rimbalzi), gli uomini di punta del giovane team felsineo.

EX – Coach Pillastrini ha iniziato la sua carriera proprio a Bologna sponda Fortitudo dove ha allenato le giovanili e la prima squadra nella stagione 90/91 e 91/92. Con la Fortitudo gioca Marco Carraretto, che ha iniziato la sua carriera a  Treviso, sua città natale.

ARBITRI

Bartoli, Radaelli e Perciavalle

MEDIA

Diretta tv su Sky Sport 3 alle 14.15 domenica. Consueta radiocronaca su Radio Veneto Uno (97.5 mhz e www.venetouno.it). Dìfferita lunedì alle 21.00 su Antenna Tre NordEst.

DICHIARAZIONI
Coach Stefano Pillastrini, premiato ieri da LNP e Viticoltori Ponte nella persona del presidente Valter Menazza come e miglior coach di ottobre (foto allegata) del Girone Est:“Prima o poi dovevamo perdere, non ci aspettiamo di certo di vincere tutte le partite, pero’ dispiace molto questa sconfitta di fronte al nostro pubblico. Giovedì non siamo riusciti ad ammazzare la partita, abbiamo giocato senza i lunghi per problemi di falli e a un certo punto il tiro da fuori non entrava più. Senza lunghi a cui appoggiarsi e senza tiro da fuori la loro zona ha imperversato, poi si sono svegliati i loro attaccanti ed è venuta la frittata. Comunque proprio perchè non ci sentivamo imbattibili non ci sarà un contraccolpo dopo la prima partita andata male, andremo a Bologna per vincere, come sempre.” Che partita si profila? “Loro sono una squadra molto casalinga, hanno tanti giovani e uno stile di gioco molto aggressivo. Palle recuperate, rimbalzi in attacco, tanto movimento e difesa, queste sono le loro armi, oltre al fattore campo del Pala Dozza sepre pieno come capita a noi al Palaverde. C’e’ poco da inventare, e poco tempo per preparare la partita, noi cercheremo di giocare come al solito, seguendo i nostri principi di gioco e provando a imporci a partire dalla difesa. Hanno uomini pericolosi come i due americani, molto buoni, giovani che sanno il fatto loro dopo la vittoria nel campionato di DNB e un Carraretto che con la sua esperienza puo’ sempre piazzare zampate pericolose.” Bologna e Treviso tornate nel basket che conta, sarà una bella sfida anche fuori dal campo: “Il basket italiano non puo’ stare senza piazze come queste. I pubblici di Treviso e di Bologna sono certamente ognuno a suo modo  i più caldi e partecipi d’Italia e meritano questi progetti che stanno ricostruendo le fondamenta per un futuro spero ancora a più alti livelli.
Commenta
(Visited 113 times, 1 visits today)

About The Author