De' Longhi Treviso, Akele: "Punto a crescere ancora e a confermarmi in Serie A"

A Treviso di solito i numeri di maglia alti non vengono utilizzati ma per lui è stata fatta un’eccezione: giocherà con il suo amato 45. Stiamo parlando di Nicola Akele che nella nostra diretta Instagram “LBAMercato” ha spiegato come ci sia la scaramanzia dietro alla sua scelta: “In America giocavo per due squadre: con una usavo il 44 e con l’altra il 45 ma con il 44 giocavo sempre male mentre con il 45 giocavo bene!”.

Nicola dopo l’annata con la Vanoli Cremona approda ora a Treviso e torna a casa perché Treviso è anche la sua città di nascita e perché la sua famiglia vive a Montebelluna: “È emozionante, qui tutti mi conoscono e seguono la De’Longhi. Sento che la città è felice del mio arrivo. Mi ha colpito la voglia della società di tornare in alto e il progetto tecnico che coach Menetti ha su di me e sulla squadra”. Queste le motivazioni della sua scelta.

Nicola ha poi espresso anche il suo parere sulla nuova squadra: “Siamo una squadra imprevedibile, frizzante, giovane e sarà molto interessante giocare con giocatori di questo tipo. Il contropiede sarà il nostro punto di forza, sarà importante trovare il giusto feeling anche fuori dal campo e secondo me potremmo toglierci qualche soddisfazione”.

La sua ex squadra lo ha salutato definendolo un ragazzo d’oro e Nicola usa queste parole per ricordare l’ultima stagione: “Mi sono trovato benissimo, gente super, la società, i tifosi…mi è dispiaciuto dover andare via, potevamo toglierci altre soddisfazioni. La Vanoli è sempre stata una società seria e mi dispiace quello che sta succedendo spero che troveranno un modo per continuare in Serie A; se lo meritano”.

Nicola parla anche dell’interesse di Reggio Emilia: “Non do mai nulla di scontato, sono lusingato, ringrazio Reggio Emilia per l’interesse”; e nel corso della Live ricorda anche il suo esordio in LBA con la maglia dell’Umana Reyer Venezia: “Mi ricordo la partita contro Montegranaro. Ogni volta che entravo in campo con la Reyer rubavo palla a qualcuno, la stessa cosa è successa nella partita del mio esordio. Entro in campo, rubo palla, e in contropiede da solo perdo la palla, mi scivola via dalle mani. Ma è stata un’emozione unica”.

Un ragazzo umile, buono e molto legato alla sua famiglia: “Ci vogliamo bene siamo molto uniti, ci prendiamo molto in giro soprattutto per il calcio. Io simpatizzo per il Napoli, i miei fratelli tifano Inter, Milan, e Parma mentre mia sorella tifa Juve e ci sono sempre dibattiti, diciamo che con la famiglia Akele non ci si annoia mai”.

Per concludere la diretta la nuova ala biancoblu ci ha svelato i suoi obiettivi stagionali: “Il mio obiettivo è continuare a crescere, voglio riconfermarmi in questa lega. Per questo motivo sono venuto qua, mi davano tanto spazio e a livello tecnico l’idea di gioco che Coach Menetti penso sia l’ideale per me, per farmi esprimere al meglio. Sono molto esigente con me stesso quest’anno, voglio dimostrare quanto valgo!”.

Potete guardare il video cliccando su questo link.

 

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Lega Basket.

Commenta
(Visited 49 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.