Troppo forte la capolista: Bottegone va ko contro Cecina

VALENTINA’S BOTTEGONE – GR SERVICE CECINA 59-73

BOTTEGONE: Giannini 5 (1/3, 1/4), Rossi 7 (3/3 da 2), Toppo 12 (6/13, 0/1), Marconato 2 (1/1, 0/5), Maspero (0/1 da 2), Magini 6 (0/2, 2/3), Divac (0/1 da 3), Amerighi ne, Cernivani (0/1 da 2), Laudoni 27 (5/7, 2/6). All.: Valerio.

CECINA: Fratto 10, Toscano 2, Favilli 3, Del Testa 18, Gambolati 11, Thiam, Caroti 17, Bruni 10, Medizza 2, Pistillo. All.: Campanella.

ARBITRI: Giansante, Miniati

PARZIALI: 14-18, 28-39, 44-58

Troppo forte la capolista del girone A di Serie B per la Valentina’s Camicette Bottegone che nella 10° giornata di andata perde al PalaCarrara per 59-73 rimanendo così a quota 6 punti in classifica mentre i livornesi fanno 10 su 10 e sono sempre più primi con 20 punti.

Partita particolare, la prima per la Valentina’s senza Nicola Bongi in campo (per lui un grande grazie tributato dallo speaker Sandro Billero e dall’amico Pippo Giannini che aveva come sopra-maglia il nome “Boji”) con il debutto di un positivo Michele Magini in cabina di regia: per lui si sapeva che non sarebbe stato facile visto che è arrivato da pochi giorni.

Il primo quarto è l’unico equilibrato del match con la Valentina’s che conquista l’unico vantaggio della partita sul 6-3 timbrato da Lele Rossi, poi salgono i giri del motore di Cecina con Gambolati e Fratto (6-9 al 4’, 11-11 al 7’) ed al 10’ è 14-18 per gli ospiti sospinti da una settantina di tifosi al PalaCarrara molto rumorosi.

Il secondo periodo sarà quello decisivo perché gli ospiti scavano il solco: Laudoni firma il 16-20 all’11’, poi capitan Del Testa fa un parziale tutto suo di 7-0 e coach Valerio è costretto a chiamare time-out sul 18-27 al 13’. Lo stop, però, non serve a migliorare le cose in attacco a Bottegone, che comunque tiene botta in difesa, ed al 18’ è 20-35 per il massimo vantaggio. Piccola reazione nel finale di periodo guidata da Laudoni per il 28-39 dell’intervallo.

Nel terzo periodo, si riparte con uno dei pochi canestri di Giannini, arrivano i primi punti anche di un capitan Marconato che sbaglia tutto da fuori (0/5) ed al 24’ è 37-46. Cecina sembra leggermente in difficoltà ma in un amen uno strepitoso Caroti firma il 39-54 al 28’. La reazione nell’ultimo quarto per Bottegone non arriva che non riesce a ricucire il divario e Cecina controlla: alla fine grande gara di Caroti, autore anche di un paio di canestri incredibili. Per Bottegone solo Laudoni e Toppo in doppia cifra con Cecina che ha avuto troppa vita facile anche nel pitturato con ben 14 rimbalzi offensivi catturati.

«Ricordiamoci che Cecina è imbattuta in questo campionato non a caso – commenta coach Beppe Valerio – ed hanno tenuto l’inerzia della partita dalla propria per almeno 30’. Penso che ci sia mancata un po’ di aggressività nel fare le cose: con queste squadre non puoi sbagliare nulla. Abbiamo avuto un po’ di difficoltà, come normale che fosse, per inserire al meglio Magini che è con noi da pochi giorni ed anche lui sicuramente aveva confusione in testa per capire gli schemi: onore al merito per Cecina che ha fatto vedere di essere una grande squadra. Noi dobbiamo continuare a lavorare sulla difesa: per pensare di vincere partite del genere ci vuole una aggressività diversa e dobbiamo ritrovare la cattiveria che ci ha permesso di battere San Miniato: non che non l’abbiamo fatto, ma bisogna essere ancora più bravi».

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author