Troppo poco Auxilium Cus a Borgosesia

Il risultato finale parla da solo. E dice tutto o quasi quello che si è visto sul parquet del PalaLoroPiana di Borgosesia. Tutto, perché i padroni di casa del Gessi non prendono sottogamba l’impegno, riscattano la sconfitta delle settimana precedente a Montecatini e mantengono imbattuto il campo amico. Quasi, perché non dice di 11-12 minuti in cui, tra un errore e l’altro, Torino sembra in grado di poter dire qualcosa, nonostante le difficoltà di un momento complicato e le assenze ancora numerose e pesanti. Poi, poco prima del quarto d’ora Zucca mette le ali al Gessi e l’Auxilium CUS si accartoccia su se stessa perdendosi in una marea di tiri sbagliati. E, oltre all’imprecisione, tanti altri sono gli spunti di riflessione per coach Arioli e il suo staff.
Alla fine i dati sono implacabilmente contro i gialloblu: 15 su 66 al tiro, 0 su 15 da tre, 20 palle perse, 12 rimbalzi in meno, 22 punti in meno dentro l’area (11 a 33), 14 punti dalla panchina a fronte dei 52 valsesiani, 2 punti dai recuperi al cospetto dei 23 avversari.
Partenza lentissima. Si gioca a ritmi blandi e a difese schierate, con la palla che sembra non volerne sapere di entrare nel cerchio: 1-2 al 4’. 
Il Gessi si porta in testa segnando soltanto dalla lunetta. Torino al 5’, giusto prima del primo canestro dal campo dei sesiani, ha già il beneficio del bonus ma non lo sfrutta: un po’ perché il Gessi costringe i gialloblu a giocare a 8 metri dalla tabella, chiudendo ogni via di accesso all’area, un po’ perché i cussini sono timidissimi e infine un po’ perché gli arbitri di colpo smettono di fischiare contro i locali. Che per conto loro sono bravissimi a trovare il bandolo della matassa e soprattutto i tiratori liberi: Gatti, dall’angolo, e Paolin da sotto aprono e chiudono un break di 7-0 che Tomasini consolida poi poco prima della sosta del 10’. Il 18-9 è solo il primo dei tanti doppiaggi che il match propone già nella sua prima metà.
Orsini apre con una persa il secondo periodo, il Gessi ringrazia e si porta sul 20-9. Zucca segna da sotto e poi recupera a metà campo e corre a schiacciare il 26-13 al 12’. Nel giorno del suo 18esimo compleanno Di Matteo è l’unico torinese a trovare il bersaglio. Sempre da lontano, perché la retroguardia di casa è robusta e fisica al punto giusto e spinge con costanza i costruttori di gioco cussini ben oltre l’arco dei 6 metri e 75. Altro recupero di Zucca in pressing alto, altra schiacciata in contropiede senza ostacolo, quindi ancora 3 di Tomasini e sul 41-19 del 14’ la partita è bella che finita. 
Poco altro da segnalare: le 5 triple sesiane in un terzo quarto in cui pure gli arbitri si ergono a protagonisti, distribuendo nel giro di pochi minuti ben 3 falli tecnici senza che il clima di gara – mai le due squadre vanno sopra le righe - in realtà abbisogni più di tanto di interventi così drastici.

GESSI VALSESIA-AUXILIUM CHE TORINO BASKETBALL 88-38
Parziali: 18-9, 48-22, 71-30
BORGOSESIA: Giacomelli 5, Quartuccio 2, Tomasini 22, Dotti n.e., Mazzola 3, Giovara 4, Santarossa 3, Gatti 17, Zucca 14, Paolin 18. All. Pansa.
TORINO: Russano 3, Blotto, Chiotti 5, Dello Iacovo 8, Bottiglieri, Di Matteo 12, Panzieri 2, Orsini 2, Crespi 6, Bianchelli. All. Arioli.
Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author