Turkish Airlines Cup, Pall. Biella-Virtus Bologna 68-69: al fotofinish ha la meglio Bologna

Con un cuore grande così, l’Eurotrend Biella chiude l’avventura spettacolare alle Final Eight di Coppa Italia al secondo gradino del podio. Sul parquet della Unipol Arena, davanti a oltre 500 tifosi rossoblù scesi in Emilia, termina con lo scarto di un punto (68-69) la finalissima tra i rossoblù di coach Carrea e la Segafredo Bologna dell’ex tecnico “biellese” Alessandro Ramagli.

Primo quarto. Coach Carrea parte alla palla a due con uno starting-five composto da Ferguson, Hall, Venuto, Wheatle e Tessitori; coach Ramagli schiera Spissu, Umeh, Ndoja, Rosselli e Bruttini. Con Umed e Spissu la Virtus decolla sull’8-2. Biella riduce con Hall e Tessitori fino al -1 (9-10) e tiene il passo di Bologna coinvolgendo anche Carl Wheatle. Al sei a zero dei padroni di casa (a segno dalla lunga Umeh e Spissu da tre), risponde Amedeo Tessitori con due canestri consecutivi da sotto per il 18-19. Spissu da tre è un cecchino infallibile: il suo terzo missile obblica coach Carrea a prenotare il minuto. Alla ripresa, Rosselli e Udom realizzano dal pitturato per il definitivo 20-24.

Secondo quarto. L’Eurotrend apre con Venuto, poi Lawson si prende la scena, manda a referto i suoi primi punti della serata e trascina le V nere a +6, 22-28. Le difese hanno la meglio sugli attacchi per buona parte del periodo. Michelori la sblocca da sotto, Rosselli ne porta a casa due in lunetta e la Segafredo scappa via. Venuto in contropiede accorcia e carica squadra e tifoseria: sul 24-31 arriva la prima pausa chiamata da Alessandro Ramagli. Al rientro Mike Hall ne infila due dalla linea dei liberi, altri due dal pitturato, serve a Ferguson la palla per la tripla del 31 pari e da sotto firma il primo vantaggio biellese dell’incontro: 33-31. Al rientro da un nuovo time-out virtussino, Ferguson in contropiede firma il +4, 35-31, punteggio che apre il minuto finale. A fil di sirena Bologna griffa il contatto dalla lunga con Spizzichini, 35-35.

Terzo quarto. Dopo due minuti senza segnare, Mike Hall mette il suo timbro da sotto, poi dall’arco e riporta al comando i lanieri: 40-35. Umeh e Spissu dalla lunga, poi Lawson e Rosselli riaccendono Bologna, nel tentativo di arginare l’avanzata di Hall e la Virtus in un amen è di nuovo in vantaggio, 45-42. Hall fa due su due, poi con Lawson Bologna sale a quota 47. L’Eurotrend si tiene in scia prima con Mattia Udom (-1), poi con Carl Wheatle (tripla del nuovo +2 biellese) e Jazz Ferguson (51-49). Retine inviolate nell’ultimo minuto prima della terza sirena. Biella è avanti.

Ultimo quarto. Ferguson bagna il periodo, poi Spissu in un coast-to-coast riporta a un possesso di svantaggio le V nere. Biella lotta con il cuore, da grande squadra: Udom, servito da Hall, firma quota 55 e obbliga Ramagli a chiedere la sospensione. La sfida si fa intensa: Lawson e Spizzichini rispondono dall’arco, Ferguson dalla media e il match torna sui binari dell’equilibrio. Al rientro da un nuovo time-out, Umeh smuove da sotto e Spizzichini dalla lunga. La reazione biellese non si fa attendere: il solito Venuto centra l’anello con una parabola perfetta, Ferguson in penetrazione il 62-64, poi in lunetta il -1. Si decide tutto negli ultimi 3′ di gioco. Hall porta a casa bottino pieno in lunetta. A pochi secondi dal gong una tripla di Jazz accende il popolo rossoblù, ma al fotofinish ha la meglio Bologna, che chiude avanti di un punto e conquista la Coppa Italia 2017.

Eurotrend Biella-Segafredo Bologna 68-69
Parziali:
20-24, 35-35, 51-49.
Eurotrend Biella: Ferguson 17, Hall 24, Massone, Venuto 7, L. Pollone, De Vico n.e., Udom 6, M. Pollone n.e., Wheatle 6, Rattalino n.e., Tessitori 8. All.: Carrea.
Segafredo Bologna: Spissu 16, Umeh 15, Spizzichini 9, Petrovic n.e., Ndoja 3, Rosselli 10, Michelori 2, Oxilia n.e., Penna, Lawson 13, Bruttini 1. All.: Ramagli.
Arbitri: Borgo, Brindisi, Gagno.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Pallacanestro Biella

Commenta
(Visited 77 times, 1 visits today)

About The Author