U14 Elite: il Basket Casapulla cede in casa contro Cercola

CASAPULLA – Vesuvius Project Cercola 37 – 46

Arbitri Ferrante e Aliperti Falli sanzionati 29 – 17

Parziali 13 – 9 / 7 – 13 // 10 – 12 / 7 – 10

Casapulla . All. Tagliamonte e Camerlingo. ……..Biasulli , Piccirillo 2 , Laurenza , Esposito 15 (1 da 3), Caso 6 , Acunzo 8 , Venere , Oliviero 4 , Franceschini , D’Addio cap. 2 .

VesuVius Project Cercola. Ronca Angelo………De Santis 2 , Veneruso , Quintavalle 2 , Romano 12 , La Gatta 5 , De Rosa cap. 8, Versi 6 , Del Prete , Miniero , Botta , Fiore 11 , Castaldo.

Un numeroso pubblico presente alla gara premia le due squadre che scendono in campo “bellicose”, pronte allo scontro frontale . La partita si annuncia interessante , i padroni di casa sono supportati giustamente da tutta la dirigenza , Renzo Lillo e Nacca oltre che dai numerosi supporters. Uno scenario stimolante per questi ragazzi che si sono meritati alla fine l’applauso sincero di tutti .

Un arbitraggio “abbastanza” casalingo fa nascere qualche polemica in campo , ma alla fine i VesuViusini hanno badato ,anche se non come avrebbero dovuto (!) , a giocare . Comunque ne sono stati sanzionati ai padroni di casa,( costretti ), ben ventinove falli . E se fossero stati più precisi gli ospiti , il divario di punti sarebbe stato più marcato. Marcature individuali all’inizio , De Rosa da un lato ed Esposito dall’altra, guardati a vista e pressati. Il primo non in perfette condizioni fisiche stentava ad esprimersi , al contrario di Esposito che più volte si incuneava nella difesa del Cercola. Buona la circolazione di palla dei ragazzi di Tartaglione , che cercavano spazi e varchi , con una buona scelta e precisione di tiro, soprattutto nel primo quarto. Ronca passa ai ripari stimolando prima i suoi ad anticipi più pronti , per impedire la velocità di circolazione di palla e con cambi frequenti , per avere uomini sempre freschi … e lucidi e poi Fiore e Romano a prendere in mano la gara. Si va all’intervallo sul 20 a 22. Cambiamento in campo poi con scelte tecniche , che hanno dato la svolta alla gara, rendendo chiare le strategie e le prospettive delle due compagini. I padroni di casa , temendo le individualità e le incursioni , scelgono (una bella ??) zona DUE – TRE , forse poco elegante , e certamente non formativa per ragazzi under , ma se si deve vincere !…… Purtroppo però non si è vinto ! Grande il rammarico , ma la realtà imposta dai Vesuviani è stata progressiva e sicura , mantenendo un ritmo elevato in attacco e con rientri difensivi rapidi a difendere l’area e tiri facili. Ronca sceglie la responsabilizzazione individuale nelle marcature , ma con aiuti a dir poco evoluti per questi ragazzi. Difesa individuale “staccati” , lasciando solo possibilità di tiri da tre punti , ma pronti ad un aiuto al limite dell’area sull’uomo con palla. Esecuzione perfetta (o quasi !) da parte di tutti. Questa è stata la chiave di volta della gara. Poi il VesuVius porta però più uomini a canestro , che riempiono il carniere e questo dice come il Progetto riesce a portare acqua (e qualità) al mulino da più parti , leggi Fortitudo e Ciro Curcio, Casarea ecc. Tutto sommato il pubblico ha visto ed applaudito dei bravi giocatori , che hanno ben meritato il plauso finale dl tutti , compresi i giusti festeggiamenti con spumante dei cercolesi. Il capitano Ronca , “solo soletto” in panchina con i suoi ragazzi , ha vinto contro una compagine brava , agguerrita e nutrita, che ha fatto veramente tutto il possibile.

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author