U16: Lamezia Basketball risale al secondo posto

LAMEZIA BASKETBALL vs VIOLA REGGIO REGGIO CALABRIA 68-51

(18-14; 15-8; 16-19; 19-10)

LAMEZIA BASKETBALL: Saladino 9, Scialabba 16, Antonicelli 20, Cortese 2, Mangione 11, Torcasio 2, Russo 7, Palmieri, Caruso 1, Giuliano, Meliadò, Marzano.
COACH: Guida
VIOLA REGGIO CALABRIA: Giovannini 6, Commisso 11, Bagnato 9, Gullì 7, Pandolfi 4, De Tommaso 11, La Rocca 2, Sant’Ambrogio 1, Canale, Centofanti, Mandalari.
COACH: Boligliano
ARBITRI: Migliaccio e Gliwa.
Ottima prestazione degli under 16 gialloblu, battuta tra le mura amiche i pari età della Viola Reggio Calabria e secondo posto in classifica conquistato (appaiati alla Smaf Catanzaro, ma con una partita in meno giocata). Dai primi possessi subito grande agonismo in campo da entrambi i lati ma a partire meglio sono i lametini con Saladino e Scialabba su tutti a bucare la retina. Buona anche la prestazione difensiva di squadra, concessi infatti agli avversari solo 14 punti nel primo quarto. Sul fronte opposto i reggini, nonostante l’assenza di Paolo Frascati, tengono botta alzando i ritmi, allungando la difesa tutto campo e trovando pregevoli soluzioni con Commisso e Bagnato. I secondi 10 minuti sono da spartiacque nella gara: entra in cattedra la point guard Antonicelli, bravo a realizzare da sotto e fuori dal perimetro, ben assistito da un indomito Caruso, grande lottatore nell’area dei 3 secondi, e dalla verve di Mangione. All’intervallo il tabellone del Pala Savutano recita 33-22. Un vantaggio che risulterà decisivo. Difatti la Viola al rientro in campo prova a ricucire lo strappo aumentando l’intensità difensiva e trovando un De Tommaso molto ispirato. Lamezia per qualche minuto sbanda, troppo frenetica nella gestione della palla contro il press, ma è poi brava a rimettersi in carreggiata, trovando in corso d’opera soluzioni migliori e facendo affidamento a forze fresche dalla panchina. L’ultimo periodo inizia con i padroni di casa in vantaggio di 8, un vantaggio però subito incrementato possesso dopo possesso, con buone giocate in attacco, un gioco corale, che esalta le capacità individuali degli esterni gialloblu. I ragazzi di coach Bolignano ci provano con tenacia e volontà ma il gap appare incolmabile, Saladino e compagni portano a casa una vittoria che potrebbe risultare, a due gare dal termine del campionato, decisiva per l’accesso alla fase interregionale.
Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author