U17: Basket Venafro - Cestistica Campobasso 43-63

1ᵃ GIORNATA DI ANDATA

BASKET VENAFRO – CESTISTICA CAMPOBASSO 43/63

PARZIALI 14/16 – 20/34 – 31/50

 

BASKET VENAFRO:  Ranieri 2; Pitocco 2; De Angelis 2; Cancelli 6; Gianfrancesco 6; Mastrantuono 25 – Allenatore Valente

Cestistica Campobasso: Messere; Marinelli 14; Messere E. 11; Del Cioppo 5; Sabelli E. 22; Sabato 4; Veriolo 2; Faziolo 2; Tino ; D’Agnillo 3 . – Allenatore Sabatelli M.

Note:

Arbitro:  Valerio, Mandato

 

Descriveremo una partita in cui la squadra locale, del giovane ed esordiente coach Valente, si presenta sul parquet con solo sei ragazzi e sono contrapposti ai campobassani della Cestistica, campioni regionali uscenti, diretti da coach Sabatelli. Una bella e forte compagine, quest’ultima, che si fa apprezzare anche fuori Regione, tra l’altro, per questa sfida hanno lasciato a casa anche tre ottimi elementi.

Detto questo e consapevoli delle forze in campo, si potrebbe citare il titolo di una famosa canzone di R. Cocciante, “Era già tutto previsto”, ma non è andata proprio male come si prevedeva.

Il coach venafrano riesce a caricare positivamente i propri ragazzi, tanto che daranno comunque filo da torcere ai propri avversari, inoltre è da apprezzare la sportività e la correttezza che si è vista da parte di tutti i ragazzi che sono scesi in campo. Tutto il sano che lo sport giovanile deve far vedere.

Il primo quarto si può riassumere con la Cestistica che cerca di allungare e la BkV che gli riesce sempre a restare attaccata. Spiccano per i nostri, Mastrantuono e Cancelli, con delle belle soluzioni anche di Pitocco  e Sabelli e Marinelli dall’altra. L’unica nota stonata in questo periodo è il piccolo infortunio occorso al capitano della squadra ospite, Jacopo Del Cioppo che lo costringerà in panca per quasi tutta la partita.

Sino a metà frazione del secondo quarto, i locali continuano a restare incollati con il punteggio agli avversari, tanto che il tabellone segna poco più di quattro minuti al riposo lungo ed il risultato è di 18/21.  Da questo momento i ragazzi di coach Sabatelli premono sull’acceleratore e segnano un break di 9/0, con il bravo Sabelli e la tripla di Marinelli su tutti, prima di vedere il canestro di De Angelis per i locali che chiude questo periodo sul 20/34.

Passano i minuti concessi per il riposo e le squadre si ripresentano in campo, ma la partita non cambia. Conscio delle proprie forze, coach Valente fa ruotare la squadra con saggi cambi, cercando di distribuire le fatiche che però iniziano a sentirsi. Sabelli trova sempre le conclusioni giuste e segna da ogni punto del campo, coadiuvato da un’altra tripla di Marinelli  portando altri punti alla propria squadra Fra le nostre file  c’è un  Mastrantuono in serata, gli riesce un po’ tutto. E’ immarcabile, segna tutti gli undici punti della squadra in questo periodo. Sarà il top scorrer della serata. Manca poco al suono della penultima  sirena, il punteggio è già sul 31/50 che tra l’altro sarà quello finale di frazione, quando Cancelli viene colpito da dolorosissimi crampi, cosa che lo costringerà a restare fuori dal campo fino a fine partita.

Dagli spalti si pensa che l’ultimo quarto segni il tracollo della squadra. Con un ragazzo in meno e senza possibilità di cambi, contro questi avversari, sarà difficilissimo.

Ma la caparbietà e la convinzione dei nostri ragazzi farà si che riusciranno a mantenere il distacco immutato fino alla fine.

Fin dalle prime battute di questo quarto si fa notare Gianfrancesco. Non solo per i suoi lunghi capelli ricci, ma per le sue corse a testa bassa nel campo. Vi descriviamo un azione delle sue. Parte dalla sua area e fin da quando riceve palla, inizia a correre a testa bassa, non vede nessuno e travolge tutti, entra in area avversaria, terzo tempo appoggio a canestro segna e subisce fallo che poi realizza. Il palazzetto scoppia in un applauso fragoroso. Segnerà tutti i suoi sei punti a referto in questo quarto! Lo definiremo il toro (buono) scatenato.

Il quarto si sussegue con tanti batti e ribatti, con segnature da una parte e dall’altra. E’ un  periodo caratterizzato dai continui time out, ovviamente chiamati da coach Valente per dare respiro e riposo ai suoi, ma c’è da evidenziare l’atteggiamento di Sabatelli che viste le difficoltà della squadra avversaria e avendo in cassaforte il risultato, fa giocare tutti i suoi ragazzi, anche e soprattutto quelli che solitamente vedono la partita dalla panchina. E’ un gesto molto apprezzabile, di grande sportività. La partita finisce con la realizzazione di Ranieri che aggiunge il suo mattoncino ad una buona prestazione complessiva di squadra. Da citare sicuramente fra le fila avversarie Sabelli, per i suoi 22 punti segnati, tutti con ottime realizzazioni .

Alla fine della partita il risultato finale è stato BasketVenafro 43 Cestistica Campobasso 63.

L.C.

Ufficio stampa Basket Venafro

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author