U17: una vittoria e una sconfitta per il Basket Venafro

5ᵃ Giornata di andata

CAMPOBASKET – BASKET VENAFRO – 52/37

PARZIALI 15/4 – 32/13 – 41/21

Campobasket Cb: Pompei 10, Pandolfi, Di Biase 4, Mignogna 6, Di Marzo 30, Giacalone 2, Puzo; – Allenatore Anzini

BASKET VENAFRO:  Ranieri ; Pitocco 2; De Angelis ; Cancelli 12; Gianfrancesco ; Mastrantuono 12; Di Vito 11. – Allenatore Valente

Note: 

Arbitro:  Barbieri, Olivieri

A distanza di qualche giorno dalla data ufficiale, si è recuperata la quinta ed ultima giornata del girone di andata. A contendersi la posta in palio sono la compagine campobassana e quella venafrana.
Ambedue si presentano sul parquet di Ferrazzano a ranghi ridotti. Dei locali non sappiamo per quali motivi, da parte nostra sappiamo che queste sono le forze a disposizione del giovane coach Valente.
Una partita nella quale il giovane locale Di Marzo fa la differenza e riesce a chiudere con trenta punti a referto. Basta pensare che nel primo quarto riesce a segnare 13 dei 15 parziali di squadra. Solo lui e Pompei riescono a chiudere in doppia cifra per la loro squadra.
Da parte nostra, dopo un primo quarto inguardabile, i ragazzi di Valente si svegliano e vanno in crescendo nel prosieguo della gara, riuscendo a vincere nettamente l’ultimo quarto. Si mettono in evidenza, fra le nostra fila ed oltretutto chiudono in doppia cifra, il rientrante Di Vito, il play Cancelli e il lungo Mastrantuono che però avrebbe potuto osare di più.
Servono a poco le conclusioni a fatto avvenuto, ma si è visto un avversario che si può rappresentare in un cestista e sapendo ciò ci si rammarica tornare a casa con il referto di sconfitta.
In conclusione faccio mia una frase di Richard Bach, che possa essere di sprono ai ragazzi per il futuro della stagione:

“PRESTO O TARDI, COLORO CHE VINCONO SONO COLORO CHE CREDONO DI POTERLO FARE”.

 

2ª Giornata di Ritorno

BASKET VENAFRO – MOLISE YOUNG TERMOLI – 64/45

Parziali 16/12 – 33/24 – 49/39

 

BASKET VENAFRO:  Ranieri ; Pitocco 10; De Angelis; Cancelli 10; Gianfrancesco 2; Mastrantuono 35; Di Vito 7 – Allenatore Valente

Molise Young Termoli: Marino 2, De Stefano 2; Cordisco 16; De Gregorio; Martino 22; Rinaldi 1; Guidotti 2 . – Allenatore Amico.

 

Note: Usciti per 5 falli De Angelis ( BkV) – Marino ( MYT ) – Antisportivo a De Gregorio ( MYT )

Arbitro:  Chiacchiari

Dopo solo 24 ore dall’amaro recupero contro il Campobasket, di nuovo sul parquet i sette impavidi del coach Valente, di fronte i termolesi della Molise Young, che all’andata ci inflissero la sconfitta.

Dopo il dovuto riscaldamento, si parte.

Nei primi minuti c’è equilibro fra le due squadre, con Mastrantuono che comincia la sua cavalcata travolgente e dall’altra parte il duo termolese Cordisco, Martino. Sarà anche la serata di Pitocco, un ragazzo che da pochi mesi ha iniziato a frequentare la palestra e per la prima volta riesce ad andare in doppia cifra, è veloce e concretizza magistralmente i precisi assist che gli fornisce il play Cancelli.

Un primo quarto che si chiude sul 16/12 per i padroni di casa.

Nel secondo quarto i viaggianti partono carichi e convinti, tanto che in poco meno di due minuti riescono a  mettere a segno un breack di 6/0 che li porterà momentaneamente in vantaggio. Mastrantuono ribadisce segnando la sua prima tripla che ribalta il risultato. Gli risponde Martino, ma poco dopo Pitocco si ripeterà nuovamente e similmente per due volte. Verso la fine del quarto va a referto anche Di Vito che ha ben recuperato. I ragazzi del Molise Young, non riescono a sfruttare al massimo il bonus falli che gli avversari hanno esaurito dopo pochi minuti. Riusciranno, in questo quarto poche volte a segnare con i contropiedi.

Il primo tempo si chiude sul 33/24.

Coach Valente sfrutta al massimo i dieci minuti di riposo per caricare i suoi giocatori e impartirgli direttive di gioco. I ragazzi recepiscono il messaggio, ma l’entusiasmo e la voglia di vincere  gli fa commettere ingenui falli  che li porta  ad esaurire  subito il bonus. Dall’altra parte i ragazzi di coach Amico non riescono ad alzare le percentuali dalla lunetta e a sfruttare l’occasione. A metà quarto, però, riescono a ridurre il distacco fino al meno tre, con il capitano Martino su tutti. Ci vuole il solito Mastrantuono, top scorrer della serata con ben 35 punti, a rimettere a posto le cose con un’altra tripla e a redimere gli avversari. Il quarto si chiude con il distacco quasi invariato fra le due squadre, non sufficiente a ribaltare la differenza canestri dell’andata.

Ultimo quarto determinante nel quale i ragazzi venafrani sanno che devono premere ancora di più sull’acceleratore e raschiare fino al fondo delle loro energie. Apre Mastrantuono, segue Cancelli che segna due canestri consecutivi e di nuovo Mastrantuono che infila un’altra tripla, più che mai decisiva. Negli ultimi cinque minuti della partita i ragazzi termolesi non riescono più a segnare, commettendo errori che si rileveranno fatali, quasi sempre determinati dalla sapiente difesa dei nostri che agli attacchi termolesi si muovono come martelletti di un pianoforte che si alzano e abbassano al volere di coach Valente. Tutto questo anche se De Angelis, ottimo difensore, quasi subito è costretto in panca per cinque falli. Poco dopo seguito dall’altra parte da Marino, nonostante fosse stato giustamente avvisato dal suo coach del rischio. A poco più di un minuto dalla sirena, c’è l’antisportivo fischiato a De Gregorio, che commette un fallo ingenuo su Mastrantuono che aveva appena segnato.

Vittoria meritata dei nostri con un divario di 19 punti fra le squadre, grazie alla sapiente regia di coach Valente che ha ben saputo orchestrare e gestire i suoi ragazzi.

 

Luigi Cancelli

Ufficio stampa Basket Venafro

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author