U18 Eccellenza: Lamezia parte col botto

UNDER 18 D’ECCELLENZA

BASKETBALL LAMEZIA – SMAF CZ  65-63

(22-24, 36-34, 51-50)

LAMEZIA: Perri, Torcasio 7, Coluccio 15, Alparone, Giampà 2, Bosone 7, Molinaro 8, Giudice 10, Nucaro, Campisano, Gaetano 16, Mangione. Coach Iracà ass. Lazzarotti

SMAF: Lo Giudice 16, G.Greco 6, Battaglia 3, G.Greco, Procopio 7, Dell’Uomo 17, Mirabelli 8, Ferragina, Pallone, Dolce 2, Pilò 4. Coach Tunno ass. Pronestì

ARBITRI: Celia – Caputo.

LAMEZIA TERME – Lamezia voleva vincere e ha vinto. In poche parole si può spiegare la voglia di vincere dei ragazzi di coach Iracà che hanno buttato il cuore oltre l’ostacolo aggiudicandosi una sfida super equilibrata. La Smaf partiva con i favori del pronostico e ha dato battaglia per 40’. Nel primo quarto parte bene Lamezia ma gli ospiti rispondono colpo su colpo. Dell’Uomo è devastante e scrive a referto 13 punti nei primi 10 minuti. I giallo blu bombardano la difesa a zona ospite dalla lunga distanza. Al primo riposo il tabellone recita 22-24. In apertura di seconda frazione sono gli ospiti a suonare la carica, ma saranno le difese da ambo due i lati del campo a fare la voce grossa. Mattia Bosone con grinta e determinazione riesce a riportare avanti i suoi chiudendo sul 36-34. Al rientro in campo la tensione si potrebbe tagliare con il coltello. I due coach cercano in tutti i modi di creare un break che potrebbe essere decisivo, ma anche il terzo quarto sancisce un sostanziale equilibrio. A 10’ dalla fine il tabellone dice 51-50. Le due squadra si giocano il tutto per tutto negli ultimi dieci minuti. La Smaf riesce a scavare un solco importante portandosi sul 61-55 con 5’ sul cronometro. Pasquale Coluccio guida i suoi alla rimonta con due triple fondamentali. L’intensità difensiva in casa lametina sale notevolmente. A 2’ dalla fine Lamezia ha la possibilità di riavvicinarsi ma sciupa 4 rimbalzi offensivi consecutivi sbagliando 5 conclusioni da sotto. Sembra finita e invece i locali trovano la forza di riagganciare il match con la tripla del sorpasso di Coluccio. I padroni di casa potrebbe chiudere i conti ma incappano in un 1/6 dalla linea della carità che lascia i giochi apertissimi. La Smaf ci prova ma la difesa lametina respinge tutti gli attacchi. Gaetano torna a fare la voce grossa murando letteralmente il tentativo di Dolce di vincere la partita. Finale 65-63.

 

Coach Iracà: “Partita molto intensa e piacevole. Entrambe le squadre potevano portare a casa la vittoria. Complimenti a coach Tunno per il lavoro che sta facendo con i suoi giocatori ma il complimento più grande va ai miei ragazzi, nessuno escluso. Non hanno mollato mai, anche dopo 5 tiri liberi sbagliati, che potevano tagliare le gambe a chiunque hanno reagito sfoderando una grande difesa e portando a casa una partita veramente difficile. Era importante partire bene e noi lo abbiamo fatto!  ”

 

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author