U19 DNG: Valdiceppo spettacolare, la Stella passa solo alla fine

Valdiceppo – Stella Azzurra    63 – 75
Parziali: 23-20, 18-11, 14-12, 8-22
Arbitri: Errico e Giovannetti
Valdiceppo: Rombi, Domenis 17, Cimarelli 3, Chinea G, Bacocco 2, Burini 4, Patani 14, Melchiorri 8, Vitalesta, Niang 8, Chinea N, Pozzobon 7, All Fabrizi A. Ass. Mattioli/Traino
Stella Azzurra: Narducci, Palsson 6, Di Campo 15, La Torre 19, Radonjic 8, Antonaci 2, Guariglia 7, Bucarelli 16, Moretti, Pedroni 2, Sorrentino, All. D´arcangeli G. Ass. Catalani/Santini
60 pari a tre minuti dalla fine. Questa l´immagine più efficace di una partita nella quale i ragazzi della Valdiceppo hanno gettato il cuore oltre l´ostacolo, tenendo testa alla Stella Azzurra di Roma, l´unica squadrafin qui imbattuta nel giorone e indiscutibilmente la formazione più dotata in termini di talento, fisicità ed atletismo.
Poi nei minuti finali la classe di Latorre e compagni è venuta fuori e i capitolini hanno saputo chiudere con merito il conto a loro favore, ma la prova coraggiosa dei bianco-blu resta da applausi.
Il piano dei padroni di casa è chiaro fin dalle prime battute: sfidare la fisicità degli avversari sfruttando le armi della velocità in contropiede e un penetra e scarica frenetico che libera con continuità gli esterni sul perimetro. E a gasare i ponteggiani arrivano infatti triple a raffica. E´ un Domenis superlativo ad aprire le danze per primo, seguito da Cimarelli dall´angolo e poi due volte da un Patani che sfrutta a dovere il maggiore dinamismo rispetto ai pari ruolo avversari e colpisce a sua volta due volte consecutive da tre punti. Fabrizi poi prova a togliere punti di riferimento alla Stella alternando continuamente l´assetto difensivo della squadra, passando dal pressing alla zona alla difesa individuale.
Un´arma pericolosa, che inevitabilmente paga dazio in qualche occasione, soprattutto quando le rotazioni rendono difficile il tagliafuori sui lunghi e Guariglia fa la voce grossa a rimbalzo, ma ha il merito di sorprendere gli stellini e tenere la Valdiceppo avanti di tre alla prima sirena, 23-20.
La gara sale ancora di tono nella seconda frazione: il giovane Niang (´99) gasa il pubblico del PalaCestellini prima con un´entrata in sottomano e poi con due conclusioni dalla media a bersaglio, ma sull´altro versante le triple di Da Campo rovesciano l´inerzia prima che 7 punti in fila di Domenis ristabiliscano la parità a quota 41 prima della pausa di metà partita.
E´ Bucarelli per la Stella a suonare la carica quando si torna in campo, ma la Valdiceppo non ha nessuna intenzione di mollare e replica colpo su colpo, con Pozzobon che torna in panchina stremato, ma non prima di aver mollato un paio di stoppate mica da ridere, Vitalesta che si danna l´anima su tutti i palloni e Melchiorri che si fa apprezzare anche in penetrazione oltre che con le tradizionali conclusioni dal perimetro.
Alla volata finale la Valdiceppo si presenta avanti di due, ma basta un piccolo errore nella difesa sul blocco stagger per pagare un dazio pesante in mezzo all´area. La schiacciata di Guariglia fa male, Bucarelli è salito ancora di livello ma siamo sempre lì. D´Arcangeli ordina la zona, e le dimensioni dei suoi giocatori oscurano il canestro, rendendo impervie le line di passaggio. E´ il momento decisivo, i ponteggiani faticano a trovare sbocchi, sono in ritardo un paio di volte nei rientri difensivi, mentre Latorre prende in mano la questione infilando la tripla che di fatto chiude le ostilità. I ragazzi di Fabrizi hanno dato tutto, la partita finisce qui tra gli applausi del numeroso pubblico che ha apprezzato l´intensità e la voglia di tutti i protagonisti in campo.
Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author