U19 Dng: Viola Reggio Calabria - Sidigas Avellino 98-58

LA VIOLA PIEGA FACILMENTE LA SIDIGAS AVELLINO 

La Viola cala il poker! Continua la striscia positiva dell’ U19 Ecc. neroarancio che regola facilmente la Sidigas Avellino e centra il quarto successo consecutivo (98-58 il risultato finale). L’incontro, valido per la 7^ giornata del campionato di Divisione Nazionale Giovanile, si è disputato al PalaCalafiore, lo storico impianto reggino da poco restituito alla città e la cui riapertura, unita ai risultati che sta ottenendo il team di Benedetto, ha fatto riesplodere la passione e l’entusiasmo di un popolo da sempre affamato di basket. Nella struttura, non solo si è disputata la gara di A2 Silver tra la Viola e Latina al cospetto di 3500 persone, ma il 7 e l’8 dicembre, è andata in scena una due giorni intensa di sport, divertimento e aggregazione con il Settore giovanile della società di via Pio XI altamente operativo, sul campo e fuori, con tutte le sue componenti. L’emozione di calcare il parquet del “tempio” che ha visto le gesta di grandi campioni era palpabile tra i violini ma subito dopo la palla a due è emersa la voglia di strappare i 2 punti in palio per continuare a pensare in grande. I padroni di casa hanno annichilito i lupi biancoverdi che hanno tenuto botta solo un quarto prima di cadere sotto i colpi di Osmatescu e compagni rivelatisi più forti fisicamente, tecnicamente e atleticamente. Buona la presenza di pubblico che si sta avvicinando sempre di più a questa squadra.

LA GARA: Coach Bolignano recupera Franzò e ha tutta la rosa a disposizione in attesa del rientro di Latella che non dovrebbe essere lontano. 

Il 1^ quarto è sostanzialmente equilibrato con i campani che si affidano ai tiri pesanti di Fato e D’Argenio per replicare alle offensive dei violini che sul finire della prima frazione si portano avanti di 6 lunghezze con Russo e Franzò. 

Nei secondi 10 minuti i reggini iniziano a prendere il largo grazie a contropiedi rapidi e ben orchestrati mentre gli avversari segnano con il contagocce, la forbice così si allarga fino al +21; è di D’Argenio l’ultima tripla di fine primo tempo che si chiude sul 54-36. 

Nelle ultime due frazioni si assiste ad un monologo Viola che incrementa progressivamente il gap contro una volenterosa Sidigas che però non riesce ad arginare le incursioni dei locali aggressivi in difesa e precisi in attacco. A partita ormai in ghiaccio c’è gloria anche per chi finora ha trovato poco spazio e per Bonaccorso e Mafrica alla loro “prima volta” in campo in questa stagione. Ed è proprio quest’ultimo che sigla dalla lunetta il canestro a conclusione di un match  che termina con uno scarto di 40 punti .

Pur avendo avuto vita facile contro un avversario che non ha opposto molta resistenza, i neroarancio hanno dimostrato molta concentrazione e lucidità, nonostante lo stop forzato dovuto al rinvio della gara del PalaMaggiò, applicazione e impegno nel recepire le indicazioni dello staff tecnico. 

La Viola è attesa adesso da due trasferte consecutive  : la prima, al PalaPentassuglia di Brindisi , lunedì 15 dicembre alle 16 e sette giorni dopo a Caserta, contro la Pasta Reggia (inizio alle ore 18),  per il recupero della sesta di campionato.

Coach Bolignano commenta così la vittoria: “È stata una prova di carattere della squadra, è pur vero che gli avversari non ci hanno creato particolari problemi nonostante abbiano dato tutto in campo ma dopo tre vittorie consecutive ci poteva essere il rischio di un calo di tensione visto che venivamo da una settimana di stop e qualche problemino fisico lo abbiamo avuto, quindi, temevo che dal punto di vista mentale i miei potessero mollare un po’ la presa invece si sono fatti trovare pronti, tutti, e c’è stata anche  la possibilità di dare spazio a chi gioca di meno. Sono contento e siamo pronti ad affrontare i prossimi impegni tenendo sempre alta l’intensità in allenamento perché il campionato è lungo e vista la giovane età, ci potrebbero essere contraccolpi dal punto di vista psicologico. Ancora una volta i miei atleti mi hanno dimostrato di aver recepito le cose che gli vengono continuamente ripetute, si sono sforzati di metterle in pratica e quindi, ad oggi, dopo cinque partite, posso affermare che hanno realmente fatto un passettino in avanti importante: quello di provare a giocare insieme e di mantenere alta la concentrazione per 40 minuti”.

Viola Reggio Calabria – Sidigas Avellino 98-58 ( 24-18, 54-36, 73-47)

Viola Reggio Calabria: Russo 9, Sindoni 17, Franzò 6, Lupusor 15, Osmatescu 10, De Stefano, Panzera 4, De Meo 11, Florio 25, Nucera, Bonaccorso, Mafrica 1. Coach: Domenico Bolignano – Ass.: Francesco Barilla – Iliano Sant’Ambrogio

Sidigas Avellino : Fucci, Tordela, Fato 9, Guglielmo 10, D’ Argenio 22, De Vito 13, Nardone, Landi 2, Catalano 2, Pergolese, Picariello, Falso. Coach: Mario Alberto Conte

Arbitri: Scarfò e Gazzaneo

Maria Carmela Vazzana – Uff. Stampa Sett. Giovanile Viola Reggio Calabria

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author