U19: l'Italia si aggiudica il torneo "United Colors of Basketball"

Terminato il torneo “United Colors of Basketball” riservato alla categoria Under 19: è l’Italia di coach Capobianco ad aggiudicarselo, vincendo tutte e tre le partite, compresa quella di stasera contro la Turchia. Tre giorni bellissimi di pallacanestro giovanile internazionale, in attesa del torneo Under 20 in programma nel prossimo weekend.
 
 ITALIA-TURCHIA 63-51 (12-17; 20-27; 43-42)
 
Dopo un primo tempo difficile soprattutto a livello offensivo, una coriacea Italia si aggiudica la Finale contro la Turchia chiudendo da vincitrice il torneo “United Colors of Basketball”, categoria Under  La gara inizia con grande intensità da entrambi i lati, e come prevedibile è subito evidente che il test contro la formazione di Omer rappresenti l’ostacolo più duro per gli Azzurrini di Capobianco in questo torneo. Il gioco è inizialmente spezzato da molti falli, con la Turchia che prova il primo break guadagnandosi viaggi in lunetta, soprattutto con Gecim (8/9 a cronometro fermo nel primo quarto): alla prima sirena gli ospiti conducono  12-17, ed iniziano il secondo parziale portandosi sul +9. Il gioco continua ad essere particolarmente spigoloso, con l’Italia che sbatte contro il muro difensivo turco ma non si sottrae alla lotta nella propria metà campo, soprattutto grazie al generoso contributo di Severini in entrambe le fasi del gioco. Si segna con il contagocce, Arslan punisce dall’arco la zona italiana, ma Lupusor con quattro liberi tiene aggrappati i suoi. Navarini e compagni faticano tantissimo dalla lunga distanza, e la Turchia chiude il primo tempo avanti 20-27: punteggio che ben fotografa l’andamento di due quarti poco spettacolari, ma intensi e molto combattuti. Al rientro un 5-0 targato Flaccadori scuote l’Italia, e tre bombe ravvicinate di Lupusor (il miglior Azzurro nell’arco dei tre giorni) testimoniano il ritrovato feeling con la lunga distanza per il sorpasso italiano. Aperta finalmente la scatola avversaria gli Azzurrini crescono anche in difesa, ed una tripla di Cacace propizia la fuga sul +10. La Turchia però non ha intenzione di buttare al vento nel terzo quarto il buon lavoro dei primi venti minuti: in un batter d’occhio Arslan e soci confezionano un mega-parziale che li riporta incollati (43-42) prima degli ultimi dieci minuti. A rompere l’equilibrio nell’ultimo quarto sono il solito Lupusor e Picarelli dalla lunga distanza, la Turchia pur segnando pochissimo prova a restare aggrappata ma due siluri in fila targati Della Rosa la rispediscono a -11, con meno di due minuti sul cronometro. 
 
 
 
ITALIA: Ruiu 2, Navarini, Della Rosa 7, Salari 3, Picarelli 6, La Torre 4, Cacace 3, Flaccadori 7, Lucarelli, Totè 2, Lupusor 23, Severini 6. Coach: Capobianco.
 
TURCHIA: Ulusoy, Arslan 5, Bayram 9, Tekfidan 2, Alemdaroglu 1, Baykan 6, Methehan 6, Cevik 8, Gecim 8, Kirce 4, Olmaz 2. Coach: Omer.
 
 
 
ARGENTINA-EGITTO 75-56
 
Meritata vittoria, nella prima partita di questa terza giornata, per l’Argentina di coach Ginobili che chiude così al terzo posto lo United Colors of Basketball. Si affrontavano infatti le due squadre fin qui a secco di vittorie, con l’Egitto che aveva però mostrato qualcosa in più nelle gare precedenti. Impressione che la partita di oggi non ha confermato, con l’Albiceleste mostratasi più reattiva, compatta e determinata a chiudere la tre-giorni abruzzese con una vittoria. L’inizio di gara è favorevole agli africani, ma con le due squadre che faticano a trovare la via del canestro sono solo quattro i punti (12-16) con cui Khalaf e compagni chiudono avanti la prima frazione. I ragazzi di Branislav controllano la gara anche in apertura di secondo quarto, ma con l’ingresso di Zurbiggen e Corvalan oltre al buon impatto di un coriaceo Delfino piazzano un poderoso break che li porta avanti sul 41-32 all’intervallo lungo. Il rientro è di marca egiziana con un immediato 6-0, ma si rivela un fuoco di paglia, con i sudamericani che soprattutto grazie alla grande intensità difensiva mantengono il +9 alla terza sirena e chiudono i giochi nell’ultimo quarto con le triple di Fjellerup ed il solito Delfino. Il successo finale é legittimo, pur se i 19 punti di scarto sono ingenerosi verso un Egitto comunque nettamente inferiore a quello visto nelle due precedenti gare.
 
 
 
CLASSIFICA FINALE: Italia 6, Turchia 4, Argentina 2, Egitto 0.
Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author