Umana Reyer Venezia - Fila San Martino di Lupari, pregara

da sito ufficiale Reyer Venezia: 

Domenica 12 ottobre alle ore 18,00: Umana Reyer Venezia – Fila San Martino di Lupari

Nemmeno il tempo di godersi la prova di carattere offerta dalle oro granata nell’Opening Day e al Taliercio si respira già aria di derby.

Ad affrontare le veneziane in questa prima uscita casalinga sarà infatti il San Martino di Lupari capitanato da Gianluca Abignente.

Entrambe le formazioni sono state protagoniste la scorsa domenica di gare tiratissime che si sono risolte nelle battute finali pur se con esito opposto dato che l’Umana Reyer ha catturato i due punti in palio contro Cagliari mentre le Lupe si sono viste sfuggire la vittoria contro La Spezia a conclusione di un match equilibrato e per questo ricco di suspence.

Conoscendo il carattere delle luparensi, è facile prevedere la loro voglia di riscatto immediato per cui non devono illudere né trarre in inganno i risultati del pre campionato che hanno visto prevalere le lagunari in due occasioni.

La Fila ha rivoluzionato nel corso dell’estate il proprio roster confermando solo la guardia USA Jasmine Bailey, che aveva ben figurato nello scorcio di campionato disputato, oltre a Maria Luisa Sbrissa ala–pivot di lunga militanza giallo-nera.

La cabina di regia è stata affidata al duo Angela Gianolla-Monica Tonello. La prima, prodotto del vivaio reyerino e indimenticata play maker dei nostri colori in anni non lontani, ha poi saputo trovare meritati riconoscimenti in formazioni blasonate quali Schio, Taranto, Lucca e Priolo, la seconda, proveniente dall’A3 trevigiana, garantirà minuti di qualità e pericolosità dai 6,75.

Da La Spezia sono arrivate Marcella Filippi, che ha confermato le sue doti anche in occasione del primo incontro della stagione e Silvia Favento, ala che accomuna incisività offensiva (oltre 11 punti di media nel 2013/2014) ad una notevole grinta in difesa.

Dopo 18 lunghi mesi di stop per le note vicende contrattuali si riaffaccia finalmente alla ribalta del basket giocato, Valentina Fabbri, pivot ventinovenne che, giovanissima, con Napoli ha avuto l’opportunità di esordire in Euroleague e, successivamente, ha saputo ritagliarsi buoni spazi in varie squadre oltrechè con la maglia della Nazionale Maggiore.

Volutamente citata per ultima, la play-guardia Taysha Pye, che potrebbe rivelarsi una delle sorprese di questo torneo. Autentica “combo guard” è stata proclamata miglior giocatrice della Lega Norvegese dello scorso anno grazie a statistiche di tutto rispetto (25,2 punti, oltre 8 rimbalzi, 3 recuperi e quasi 5 assist a partita).

A far da cornice, un manipolo di giovani del settore giovanile che rispondono ai nomi di Amabiglia, Santi e Beraldo, che avranno tempo e modo per carpire alle compagne senior tecnica e la necessaria “malizia”.

Coach Liberalotto, pur giustamente soddisfatto dalla prestazione delle sue ragazze e con una saggezza inusuale per la sua età, continua a predicare alle sue ragazze umiltà e concentrazione, consapevole che la stagione è lunga e che molte formazioni viste nella due giorni di San Martino, possono contare su una fisicità nettamente superiore a quella della sua squadra.

Anche in questa occasione, l’obiettivo sarà quindi di accrescere ulteriormente l’amalgama tra “vecchie” e nuove arrivate e soprattutto di consentire il graduale recupero di chi, come Maya Ruzickova, deve per forza di cose centellinare il proprio impegno sul parquet.

La “vittoria” sugli spalti, potrebbe risultare determinante anche per il risultato in campo e quindi le atlete lagunari confidano nella massiccia risposta dei propri tifosi che, nell’occasione, dovranno fare i conti con i coloratissimi supporters avversari dei quali è previsto il consueto grande afflusso e che cercheranno di far sentire “a casa” le loro beniamine.

(s.v.)

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author