Un Fassi incerottato all'esame Sanga

Alla fine di una settimana davvero tormentata il Fassi Edelweiss Albino torna sul parquet di Torre Boldone per una sfida dal gusto di alta classifica, è infatti atteso sabato sera alle ore 21 (diretta streaming dalle ore 20.45 circa sul canale YouTube della Lega Basket Femminile) il Sanga Milano che occupa attualmente la 3^ piazza in graduatoria al pari del Basket Vicenza con 4 lunghezze di vantaggio proprio sulle nostre Stelle Alpine.

Le non perfette condizioni fisiche di parecchi elementi del team biancorosso hanno movimentato non poco la vigilia costringendo coach Pasqua ad attendere praticamente fino all’ultimo minuto disponibile per la scelta della “dozzina” seriana, tra cui rientreranno molto probabilmente sia Gordana “Goga” Bedalov che Giulia “Big” Vincenzi, i due “5” di ruolo del Fassi, mentre tutta da valutare la condizione del ginocchio di Elisa Silva sofferente di una fastidiosa tendinite che in ogni caso non le permetterà certamente di essere al 100%. Nulla ha potuto ovviamente il nostro fisioterapista Davide “Barba” Colombi contro i malanni stagionali che hanno colpito a turno quasi tutto il resto della squadra consentendo allo staff tecnico di disporre di almeno dieci presenze solamente nella seduta di ieri ed, imprevisti permettendo, nella rifinitura di stasera.

In alcun modo le sfortune dell’ultimo periodo dovranno costituire un albi in vista di un match che innanzitutto servirà evidentemente da riscatto per l’inopinato capitombolo di sette giorni fa in quel di Villafranca veronese ma in particolar modo la sfida alle meneghine di coach Pinotti rappresenta forse l’ultima chance possibile per rilanciarsi nella corsa al terzo e quarto posto in graduatoria, mettendo quasi totalmente pressione sulle dirette concorrenti.

Come anticipato, una di queste è proprio la squadra orange sponsorizzata Il Ponte Casa d’Aste che vanta un quintetto di primissimo piano coadiuvato da una schiera di rampanti giovanotte, pronte a ritagliarsi spazio e fiducia anche contro formazioni di una certa caratura tecnica. All’andata (finale 48-42) il Fassi si arrese mestamente negli ultimi 5 minuti di gioco lasciando campo libero ad un parziale tremendo che, dopo gli sforzi per rimettere la testa avanti, fu devastante per capitan Locatelli e compagne. Incredibile tanto quanto il talento fisico e tecnico delle due leader di coach Pinotti, la guardia classe 1992 Giulia Maffenini (16,3 pt col 46,1% da 2 e 24,1% da 3 + 7,9 rbs 3,6 falli subiti 1,1 asts con 16,5 di valutazione in 32,5 minuti medi) e Federica Pozzecco (10,3 pt col 25,6% da 3 e 72,1% ai liberi in 34,4 minuti medi) che insieme alla 24enne guardia Roberta Martelliano (8,5 pt + 4,6 rbs e 2,8 recuperi in 33,6 minuti medi) compongono uno tra i più prolifici reparti esterne di tutto il campionato di serie A2. Dentro il pitturato da questa stagione il Sanga può contare sull’esperienza e versatilità dell’ex Crema Martina Picotti (8,4 pt col 44,8% da 2 e 35,7% da 3 + 7,6 rbs in 31,6 minuti), un’ala di 184 cm molto dinamica, caratteristica che contraddistingue ancora di più il centro di passaporto portoghese Lavinia Da Silva (9,7 pt + 7,9 rbs 1,2 stoppate 3,2 perse in 34,7 minuti) la cui presenza assume un ruolo fondamentale nel limitato spot di numero 5 cui dispongono le milanesi. I primi cambi sono le ali classe 1996 Angelica Tibè e Cecilia Albano, mentre gradito ritorno in casacca nero-arancio della play 21enne ex Vittuone Giulia Rossi da un paio di match di nuovo alla corte di coach Pinotti.

Per mettere le mani sui 2 punti in palio domani sera ci vorrà il miglior Fassi in stagione, compatto a livello difensivo con particolare attenzione al bilanciamento a rimbalzo e sulla transizione difensiva mentre per quanto riguarda le manovre offensive bisognerà obbligare il quintetto titolare ospite a far fatica e stare sul pezzo per tutti e 24” dell’azione: giocare senza palla, utilizzare molto l’in e out e non accontentarsi soprattutto della prima mezza occasione concessa dalle avversarie. Insomma una gara di sacrificio fisico, viste anche le non ottimali condizioni, e mentale con l’unica idea in testa di andarsi a prendere con merito un ulteriore premio che alimenterebbe non poco lo spirito e le ambizioni di tutto il gruppo biancorosso!

Sognare non costa nulla, insieme si può fare… Forza Fassi girls!

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author