Un fine anno di fuoco per la BPC Virtus Cassino, al PalaVIrtus arrivano i romani della Tiber Roma

La BPC Virtus Cassino si appresta ad affrontare l’ultimo impegno ufficiale dell’anno solare 2017 del Campionato Nazionale di Serie B , Girone D sul parquet amico del Pala Virtus di Via De Feo in Cassino.

Alle 18.00 dell’anti vigilia di Natale al palasport cassinate arriverà la temibile Tiber Roma di coach Polidori che tanto bene si è comportata sinora nel terzo torneo nazionale e che già in pre campionato è stata capace di battere la formazione delle “V” rossobù cassinati.

“Un impegno affatto semplice” chiosa in modo sibillino coach Vettese “un impegno che temo particolarmente e per il quale dovremo fare ricorso a tutte le nostre forze per non cadere vittima della loro freschezza atletica oltre che del loro modo di interpretare le gare” questo il Vettese pensiero alla vigilia della gara di campionato che rappresenta anche l’ultima gara del girone di andata della regular season 2017-18.

Insomma un impegno da non sottovalutare per Carrizo e compagni.

La Tiber Roma tra l’altro è reduce dal recupero di campionato disputato mercoledì sera sul parquet della LUISS Roma. Gara originariamente in programma in data 18 novembre 2017 presso il Pala LUISS di Roma  ma poi rinviata per motivi di ordine pubblico data la concomitanza di tale evento con il derby calcistico , Roma –Lazio.

Mercoledì 20 dicembre dunque si è svolto il recupero della gara di campionato per le due compagini romane e la LUISS ha avuto la meglio nel derby capitolino abbastanza agevolmente per 84 a 64.

Ottima la partita per la compagine universitaria che grazie ad una grande prova difensiva e soprattutto grazie ad un ottima serata al tiro ha avuto ragione della Tiber Roma  .

Praticamente la squadra di Montesacro dopo il 10 a 0 di parziale iniziale non ha mai avuto modo di riavvicinare i padroni di casa nonostante la buona prestazione balistica di Bertoldo .

In virtù di tale successo la LUISS Roma ha raggiunto in classifica a quota 20 proprio la BPC Virtus Cassino ed in ragione dello scontro diretto, vinto dagli universitari nello scorso mese di ottobre, la sopravanza in classifica .

Adesso dunque  i cassinati sono chiamati ,se vogliono  mantenersi attaccati al gruppone di testa e soprattutto se vogliono mantenere il passo degli universitari luissini a battere la Tiber Roma e non sarà affatto semplice .

“Ovviamente non sarà semplice” ci racconta il DS rossoblù , Leonardo Manzari “come non è stato semplice regolare Isernia domenica scorsa. Tutte le formazioni vogliono giustamente fare bella figura e soprattutto mettere fieno in cascina per rinsaldare e consolidare i propri obiettivi stagionali. E la Tiber Roma a mio avviso è una delle candidate alla post season dei playoff per cui non molleranno di un centimetro e saranno pronti a sgambettarci se non metteremo a frutto tutto quello che di buono in questi due mesi abbiamo certosinamente costruito” continua il dirigente rossoblù.

Dunque i playoff . Ebbene la Tiber Roma attualmente occupa in solitaria la settima posizione a 14 punti con uno score di assoluta parità tra partite vinte e partite perse, 7 vs 7.

Si è consolidata nel ranking stagionale proprio alle spalle della Banca Popolare del Cassinate che dunque deve ospitare una formazione assolutamente in grado di creare grattacapi a Panzini e compagni.

“sarà una gara difficile” il leit motiv della settimana in casa benedettina.

Lo ripetono ad ogni piè sospinto tutti gli addetti ai lavori all’ombra dell’abbazia.

A Cassino tornerà , ex di giornata , Filippo Bertolo, indimenticato protagonista tra le fila cassinati della vittoriosa cavalcata nel campionato di DNC nella stagione 2014. Filippo Bertoldo che è anche il capocannoniere del girone D con quasi 22 punti di media realizzati a partita. Insomma un gran brutto cliente da arginare .

“Noi lo conosciamo bene” afferma Leonardo Manzari “ non puoi lasciargli un solo centimetro o vantaggio che dir si voglia. Bertoldo è lì e ti castiga sempre , per cui dovremo fare attenzione a lui ma anche a Ricciardi e a tutti gli altri , sono una formazione ostica molto ostica ripeto , basti pensare che hanno messo in difficoltà tutte le big del torneo e soprattutto hanno colto importanti successi anche in trasferta” .

Ultimo appuntamento dunque al Pala Virtus per questo anno solare per i tifosi rossoblù.

I fischietti chiamati ad arbitrare la gara sono sue arbitri campani , i Signori Di Martino Vincenzo di Santa Maria La carità in provincia di Napoli e Adriano Fiore di Scafati .

Quello del Pala Virtus sarà dunque un test molto probante per le V rossoblù .

  

Commenta
(Visited 37 times, 1 visits today)

About The Author

Mirko Pellecchia Nato e cresciuto ad Avellino. Studente, amo la pallacanestro in ogni sua forma essendo essa metafora della vita.