Un generosissimo Piombino beffato dopo due supplementari ad Oleggio

Perdere di un punto dopo due supplementari è un supplizio atroce, per la squadra, che già in difficoltà per la partenza di Genovese, deve far fronte anche all´indisponibilità di Franceschini per problemi fisici  e per i tifosi che hanno seguito la squadra in questa lunga trasferta, sostenendola incessantemente. Il Piombino avrebbe meritato la vittoria, contro un Oleggio che nei primi due quarti ha provato ad affossare i gialloblu con le bombe di Coviello, Ferrari e Resca che siglano un 46% di squadra e nel finale di secondo quarto portano i piemontesi a più nove sul 41 a 32, in una gara che fino a quel punto era stata molto equilibrata. Pioggia di bombe che prosegue nel terzo quarto per il più 17, ancora Coviello a metá quarto bombarda per il più quindici, ma qui Piombino trascinata da Venucci, Iardella e da un tifo incredibile, piazza un parziale di 15 a 0 e sorpassa Oleggio, si va all´ultimo riposo sul 57 a 54 per il Golfo. Il quarto finale è condotto quasi per intero dal Golfo, seppur con vantaggi minimi, ma nel finale Piombino non riesce ad evitare di far arrivare Sacco al tiro da tre e si va così ai supplementari, 77 pari.  Nel primo ancora due bombe di Coviello e Resca scavano un più sei a metà tempo, ma il Golfo reagisce e con i canestri di Venucci e Persico recupera la parità e nel finale stavolta è il play Piombinese ad inchiodare dalla distanza la parita a 86. L´ennesima occasione di vincere Piombino la spreca nei secondi finali, dopo la bomba di Venucci a 1e 44 dal termine, per il più cinque dei gialloblu e il canestro di Coviello dalla media che riporta a meno tre i padroni di casa, Venucci prova a chiudere l´incontro con un altra bomba che però non va, Pedroni recupera il rimbalzo ma sbaglia il successivo passaggio che viene intercettato da Ferrari. Lo stesso Pedroni rimedia l´errore precedente rubando palla e lanciandosi in contropiede, ma subisce la pressione psicologica di Resca in recupero e sbaglia il possibile più cinque a 47 secondi dal termine, ma anche Coviello dalla parte oppsta sbaglia e sul possesso successivo Venucci con 38 secondi sul cronometro perde palla. Vescovi chiama il time out e Padovano inserisce Mari e Guerrieri per fare fallo ed evitare il tiro da tre, il fallo lo fa Bianchi che manda in lunetta Paesano e si accomoda in panchina per cinque falli. Paesano realizza il primo, per il meno due ma sbaglia il secondo, sul rimbalzo il possesso gialloblu potrebbe chudere l ´incontro, ma Coviello lo strappa via e serve Ferrari che pressatissimo trova con una parabola altissima la bomba del più uno Oleggio. Venucci sul possesso successivo si va aprendere il fallo di Sacco e con 12 secondi sul cronometro non fallisce e col suo quarantesimo punto porta Piombino sul più uno. Ora servirebbe una buona difesa per la vittoria, ma i gialloblu nell´azione decisiva si perdono Paesano che solo soletto schiaccia per la vittoria dei suoi.   I tabellini: Oleggio: Resca 15, Ferrari 15, Coviello 27, Paesano 19, Sacco 8, Okeke 12, Resca, Gallinari ne, Zandanel ne, Dongiovanni ne ( 47% da due, 35% da tre e 79 ai liberi) Piombino: Pedroni 6, Persico 15, Venucci 40, Bianchi 12, Gigena 11,Iardella 11, Guerrieri, Franceschini, Mari, Bazzano ne ( 47% da due, 41% da tre e 81 ai liberi)

 

Stefanini Stefano

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author