Un Latina spettacolare supera Biella

In un gremito PalaBianchini, la Benacquista Assicurazioni Latina Basket, conquista il secondo successo casalingo superando l’Angelico Biella con il risultato finale di 79-69 e mantenendo l’inviolabilità del proprio campo. Nonostante le rotazioni ridotte, dovute allo stop di Francesco Ihedioha e al colpo alla caviglia subito da Chace Stanback nel corso del match, i pontini hanno giocato un’ottima partita,  dimostrando ancora una volta un grande cuore e  tanto spirito di sacrificio. Buonissima prestazione dei più giovani, con Uglietti e Pastore entrambi in doppia cifra. Anche Nicola Mei è stato autore di una performance importante, realizzando 11 punti e 5 assist, ma il merito del successo è di tutta la squadra che, grazie alle spettacolari azioni di Mosley, alla regia di Tavernelli, al contributo diVeccia, Tagliabue e Stanback ha saputo tenere testa a un avversario agguerrito e desideroso di riscatto.  La formazione pontina, riprenderà le sedute di allenamento martedì 27, per prepararsi all’insidiosa trasferta in terra calabra, in programma per la prossima domenica, quando i nerazzurri sfideranno la formazione dellaViola Reggio Calabria guidata da coach Benedetto, reduce dalla sconfitta incassata  sul campo della Fmc Ferentino (91-79).

Parla coach Gramenzi –  Dopo la gara con i piemontesi, il capo allenatore della Latina Basket afferma: «Abbiamo giocato una partita con difficoltà altissime, dovute anche all’assenza di Ihedioha e al colpo alla caviglia subito da Stanback dopo il primo quarto. Complimenti a tutti i ragazzi, sono stati immensi, hanno dato l’anima, hanno messo in campo il cuore e tutto il loro impegno. E’ stata una vittoria di squadra, una squadra che, fin dal primo giorno, ha sempre dimostrato grande spirito di sacrificio e buona volontà. Non ci sono partite semplici per noi, anche il prossimo impegno a Reggio Calabria sarà arduo, ma noi continueremo a lavorare, come abbiamo sempre fatto, puntando a  dare sempre il massimo, in ogni partita».

I tabellini – BENACQUISTA LATINA vs ANGELICO BIELLA 79-69 (26-20, 42-35, 62-55, 79-69)

BENACQUISTA LATINA: Veccia 6, Tavernelli 8, Tagliabue 3, Uglietti 14, Mei 11, Pastore 13, Stanback 8, Di Ianni n.e., Manzi n.e., Mosley 16. Allenatore: Gramenzi.
ANGELICO BIELLA: Jones 9, Ferguson 12, Banti, La Torre 7, Infante 12, Grande 17, Venuto 2, De Vico 5, Pollone n.e., Pierich 5. Allenatore Carrea.

Percentuali: Latina tiri da 2: 58% (21/36) tiri da 3: 33% (8/24) tiri liberi:72 % (13/18); Biella tiri da 2: 55% (22/40) tiri da 3: 27% (6/22) tiri liberi: 88% (7/8)

Spettatori: 1300

Arbitri: Ciaglia Gianfranco di Caserta, Pierantozzi Marco di Ascoli Piceno, Gasparri Michele di Pesaro.

 

La partita –  I primi due punti del match sono di marca nerazzurra con Uglietti, ma sul fronte opposto è proprio l’ex Diego Banti a ripristinare la parità dalla linea dei liberi (2-2 al 1’). Biella si affida al suo miglior marcatore, Ferguson, che realizza 4 punti consecutivi (2-6) ma capitan Tavernelli e Stanback, su assist di Mei, riportano i padroni di casa in vantaggio (7-6 al 3’).  La Benacquista gioca con intensità, mentre Biella si carica di falli e dopo i primi cinque giri di lancette il punteggio è sul 15-8 in favore dei pontini. La partita è molto vivace, il ritmo è veloce, cambi su entrambe le panchine e all’8’ Latina conduce con 6 lunghezze di vantaggio (19-13). Ottimo l’apporto anche di Nicola Mei (5 punti e 3 assist nei primi 10 minuti) per Latina, che chiude il primo periodo sul punteggio di 26-20.

Nel secondo quarto Biella prova a riavvicinarsi, coach Gramenzi ruota i suoi uomini e al 13’ i nerazzurri continuano a condurre il gioco (31-24). I piemontesi non demordono e al 14’ si portano sul -3 (31-28). L’Angelico commette qualche errore nelle fasi offensive e ne approfitta Latina per allungare il divario con la tripla di Veccia (34-28 al 15’). Si prosegue con conclusioni  ambo le parti, ma al 18’ la Benacquista è ancora avanti (36-32).  A 30” dalla sirena Alessandro Grande realizza la tripla del -5 biellese, ma negli ultimi istanti è William Mosley a volare e piazzare la schiacciata del42-35 che manda tutti negli spogliatoi per l’intervallo.

E’ Nicola Mei il protagonista dell’avvio di terza frazione con una palla recuperata, un canestro e un rimbalzo, coadiuvato dai canestri di Mosley e Uglietti (48-34 al 22’). Risponde Biella con 5 punti consecutivi, la tripla di Pierich e il canestro di Infante (48-39) ma la Benacquista trascinata ancora da Mei, ritrova il vantaggio in doppia cifra (50-39 al 23’).  Botta e risposta dai 6,75 tra Stanback e Pierich, quest’ultimo realizza anche un canestro da sotto per accorciare il divario (53-46 al 26’). William Mosley infiamma il PalaBianchini con due azioni spettacolari, la prima in difesa, la seconda realizzando una schiacciata al volo nell’area pitturata della formazione piemontese (56-48 al 27’). Il pubblico si entusiasma, la Benacquista gioca in fiducia e al 29’ il punteggio è sul 62-54 in favore dei padroni di casa. Jones realizza un solo libero e il quarto va in archivio sul 62-55.

L’ultimo periodo si apre con l’aggressività della compagine biellese, che riduce  il divario (62-58 al 31’). Latina si scuote con il canestro di Andrea Pastore al quale risponde Ferguson, ma è ancora il latinense Pastore a realizzare , questa volta dalla lunga distanza (67-62 al 33’). Continua lo show del giovane pontino che,acclamato dal pubblico, trascina la Benacquista sul +9 (75-66 al 37’). Biella diminuisce lo svantaggio con la tripla di Grande, ma sul fronte opposto Uglietti risponde con un bel canestro dall’area (77-69 a 1,18” dalla sirena). La Benacquista gestisce bene le ultime azioni e conquista il successo con il risultato di 79-69, mantenendo l’inviolabilità del PalaBianchini.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author