Un Piombino autoritario fa suo il derby contro un coriaceo Livorno

Piombino vince un derby condotto dall´inizio alla fin,e 80 a 74, ma come era prevedibile Livorno è molto cresciuta dai precedenti di precampionato e fa comunque sudare sette camicie ai gialloblù per portarsi a casa l´intera posta.
Un primo quarto molto equilibrato dove il vantaggio piombinese non va mai oltre il più 6 fissato dal tiro libero di Guerrieri al 6 minuti dal termine, Venucci fa capire subito che non soffrirà di saudade, distribuisce assist e segna 8 punti con due bombe nel primo quarto, un primo quarto dove Piombino in attacco gira bene e manda a segno tutti i suoi giocatori, Genovese, Guerrieri Bianchi, Persico, tutti meno Gigena, ma l´atro ex della gara si rifarà alla grande nei successivi quarti, però in attacco concede troppe facili conclusioni ai labronici, in particolare a Perin e Lucarelli , 6 e 5 punti, si va a riposo sul 21 a 18.
Ne secondo parziale dopo pochi minuti Ravazzani riporta in parità i suoi, ma Gigena da il cambio a Venucci come realizzatore e con 8 punti, assist e rimbalzi riporta avanti il Basket Golfo, i gialloblù si assestano in difesa e con Persico e Franceschini a lavorare duro su Ravazzani e Bianchi a dare una mano fondamentale ai rimbalzi, ne prenderà 7, in una partita dove Ravazzani si fermerà solo a 6, quasi nulla per lui, Piombino così allunga e negli ultimi 6 minuti piazza un parziale di 11 a 0 chiudendo sul 38 a 25.
Piombino sembra aver dato la svolta decisiva all´incontro, ma i ragazzi di Quilici non mollano e trascinati da un Thiam atleticamente devastante, 9 punti nel quarto, si riportano a meno 6 a metà quarto, ma una bomba di Gigena e i canestri di Genovese fermano il tentativo di rimonta degli ospiti , una bomba di quest´ultimo ricaccia i livornesi al meno tredici da cui erano partiti ad inizio quarto, sul 59 a 46.
Nel quarto finale una zingarata di Iardella in area da il più 15 in inizio quarto, massimo vantaggio dei piombinesi, ma Perin trascina i suoi e con due suoi canestri e la bomba di Granchi Livorno tornano a meno 8, i labronici si fanno ancor più aggressivi cercando di rubare palloni ai gialloblù e però ai piombinesi dalla lunetta la mano non trema riportando il vantaggio in doppia cifra, ma Thiam, Ravazzani e Perin, insieme a Lucarelli i migliori del team labronico, con i loro canestri riportano a soli 6 punti lo svantaggio a 3´21´´ dal termine, ma ancora Gigena e uno Iardella, spesso arma tattica importantissima nei finali di gara, a ricacciare Livorno a meno 10 a 2 e 14 dalla fine, Piombino si rivela quasi infallibile ai liberi 13 su 15 in questo quarto, mentre Livorno sbaglia con Ravazzani e Perin, l´ultimo colpo di coda è di Mariani che con un tiro dalla media ed una bomba porta i suoi a meno 4, ma il cronometro segna 6 secondi al termine, lo stesso Mariani fa fallo sistematico su Gigena che dalla lunetta sigla l´80 a 74 finale.
Piombino porta a casa questa vittoria in una gara dove non ha mai abbassato la concentrazione e dove ha anche migliorato le sue prestazioni, ai rimbalzi , limitando una Livorno da 45 rimbalzi a partita a soli 35, quasi impattati dai 33 dei gialloblù, in partenza di match, dopo tante gare dove nel primo quarto avevamo subito pesanti passivi e in una partita dove oltre i tre tenori, Piombino ha ritrovato un grande Bianchi che si conferma dopo la buona prestazione di Forlì, con 6 punti , 7 rimbalzi, 2 assist e 1 recuperata e un Iardella recuperato alla forma migliore con i suoi 9 punti, 4 rimbalzi, 4 assist e due recuperi.
La gara si chiude con la squadra in festa, che va sotto gli spalti a ringraziare gli ultras che l´hanno sostenuta per tutto l´incontro e a ricevere l´applauso di un pubblico accorso abbastanza numeroso ad assistere a questo emozionante derby.

Basket Golfo Piombino – CFG Livorno 80-74 (21-18, 17-7, 21-21, 21-28)
Basket Golfo Piombino: Edoardo Pedroni, Alessio Iardella 9 (3/5, 0/3), Giacomo Guerrieri 3 (1/3, 0/1), Edoardo Persico 5 (2/7 da due), Mattia Venucci 20 (3/5, 3/8), Marco Franceschini 2 (1/7 da due), Camillo Bianchi 6 (2/4, 0/2), Mario Alberto Gigena 23 (6/8, 1/4), Salvatore Genovese 12 (3/4, 2/4) N.E.: Mirko Mari
Tiri Liberi: 20/25 – Rimbalzi: 33 19+14 (Camillo Bianchi, Mario Alberto Gigena 7) – Assist: 12 (Alessio Iardella, Mattia Venucci 4)
CFG Livorno: Marco Perin 19 (6/12, 2/6), Lorenzo Bruno Ceriglio, Alberto Granchi 3 (0/1, 1/2), Alessandro Banchi, Jacopo Lucarelli 11 (4/6, 0/4), Leonardo Mariani 9 (3/7, 1/3), Giorgio Artioli 4 (0/3, 1/1), Nicolo´ Ravazzani 15 (6/8 da due), Iba Koite Thiam 13 (5/5 da due) N.E.: Filippo Creati
Tiri Liberi: 11/18 – Rimbalzi: 35 25+10 (Jacopo Lucarelli, Giorgio Artioli, Nicolo´ Ravazzani 6) – Assist: 6 (Marco Perin 5) – Cinque Falli: Iba Koite Thiam

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author