Un super primo quarto illude gli Sharks: Bologna rimonta e vince

FORTITUDO BOLOGNA-ROSETO SHARKS 73-65

Bologna: Daniel 14, Quaglia ne, Candi 6, Zani ne, Iannilli 6, Campogrande ne, Montano 8, Sorrentino 5, Raucci 6, Carraretto 5, Flowers 18, Italiano 5 All: Boniciolli

Roseto: Allen 9, Borra 14, Ferraro, Papa ne, Marini 4, Mariani ne, Trevisan ne, Bryan 5, Marulli 10, Moreno, Weaver 23 All: Trullo

Arbitri: Pazzaglia, Pierantozzi, Dori

Note: Parziali: 15-22, 35-35, 51-51. Bologna: 26/72 dal campo, 14/38 da 2, 12/34 da 3, 9/16 ai liberi, 43 rimbalzi (18 offensivi), 19 assist, 17 palle perse, 11 palle recuperate. Roseto: 20/56 al tiro, 14/35 da 2, 6/21 da 3, 19/22 ai liberi, 36 rimbalzi (8 offensivi), 12 assist, 20 palle perse, 9 palle recuperate. Usciti per 5 falli: nessuno Luogo: Pala Dozza Turno di A2 Silver: 6°

La Mec-Energy Roseto esce sconfitta dal Pala Dozza di Bologna col risultato finale di 73-65. Il punteggio finale non rispecchia ciò che è successo durante il match, perché per tutta la partita le squadre hanno giocato ad armi pari, e per lunghi tratti punto a punto. Peccato per gli Sharks, perché erano partiti molto bene in entrambe le fasi di gioco, salvo poi cedere nel finale alle folate dei padroni di casa. Nelle fila degli Sharks, il miglior realizzatore è stato Weaver con 23 punti, ai quali si aggiungono 5 rimbalzi e 2 stoppate date; sono andati in doppia cifra anche Borra (14+7 rimbalzi) e Marulli (10+4 rimbalzi e 2 assist). Per la Fortitudo, doppia doppia da 18 punti e 10 rimbalzi per Flowers, e doppia cifra anche per l’altro americano Daniel che chiude a quota 14 punti.

Alla palla a due, coach Boniciolli si presenta con Candi playmaker, Flowers e Raucci esterni, Italiano e Daniel nel pitturato; coach Trullo schiera invece Marulli playmaker, Allen guardia, Weaver e Ferraro ali, Sylvere Bryan centro. Il fattore USA si fa sentire fin dalle prime battute: Allen e Weaver, infatti, segnano i primi punti degli Sharks per il 2-10. I ragazzi di coach Trullo giocano un grande primo quarto sia offensivamente sia difensivamente, mantenendosi costantemente sulla doppia cifra di vantaggio; negli ultimi minuti della prima frazione, tuttavia, le triple di Montano e Carraretto tengono rimettono in partita la Fortitudo. Al 10′ minuto siamo sul 15-22.  Nel secondo periodo cambia tutto: Bologna alza l’aggressività e le percentuali al tiro e Roseto perde efficienza sia offensiva sia difensiva. I ragazzi di coach Boniciolli riducono mano a mano il gap, per poi passare in vantaggio con Raucci e Sorrentino sul 34-33. Un 2/2 di Borra dalla lunetta chiude la prima metà di gara in parità a quota 35.

In apertura di terzo quarto, è ancora il centro torinese a tenere avanti la Mec-Energy: 35-37. La ferrea difesa biancoazzurra non permette a Bologna di segnare neppure un canestro nei primi 4 minuti. Roseto torna a martellare dall’arco con Weaver e Marulli per il 42-48, ma Flowers risponde immediatamente con la stessa carta. Alla terza sirena, il parziale è nuovamente in parità sul 51-51. Marini sblocca l’ultimo periodo con 4 punti consecutivi, ma l’Eternedile non si perde d’animo: si accende Daniel, che schiaccia il nuovo vantaggio dei padroni di casa sul 60-59. Si procede per alcuni minuti punto a punto, fino a quando Daniel e Raucci allungano sul 69-65 con 46 secondi rimasti sul cronometro. Gli squali non riescono a rimontare in extremis: finisce 73-65.

I ragazzi di coach Trullo ora devono rialzare in fretta la testa, perché giovedì 12 al PalaMaggetti arrivano i Legnano Knights per il turno infrasettimanale: la palla a due è in programma alle ore 20:30, non mancate!

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author