Una buona Dolomiti Energia tiene testa al Bayern

Una buona Dolomiti Energia Trentino, pur priva dei nazionali Davide Pascolo e Peppe Poeta, e dell’americano Julian Wright rientrato negli Usa in licenza matrimoniale, inizia con il piede giusto la stagione tenendo testa per quaranta minuti ad una formazione attrezzata per giocare la prossima Eurolega come il Bayern Monaco. 76-67 il finale della gara, decisa a favore della formazione allenata da Svetislav Pesic, a propria volta priva di diversi nazionali, dalle scadenti percentuali dalla lunetta degli aquilotti (10/26), e dai canestri di un inarrestabile Nihad Dedovic (24 punti alla fine). In casa Dolomiti Energia ottime notizie sono arrivate da Jamarr Sanders, già candidato ad essere uno dei leader di questo gruppo con 15 punti, da Filippo Baldi Rossi, parso già fisicamente molto in palla e autore di 11 punti con 3/6 dall’arco, e da Diego Flaccadori, protagonista su entrambi i lati del campo con 8 punti e 3 assist conditi da 3 recuperi. Bene, anche se con qualche errore di troppo al tiro, pure l’ex Santa Cruz Warriors Dominique Sutton, che con la sua debordante energia (5 recuperi e 5 rimbalzi) ha tenuto in vita le speranze bianconere anche nei momenti di maggiore efficacia del Bayern.

La cronaca:  nel primo quarto, davanti a un PalaGarda gremito da 1.500 spettatori, la Dolomiti Energia parte con le marce alte, spinta dai canestri da tre punti di Baldi Rossi, Sanders e Forray. Il Bayern resta a contatto con le soluzioni in avvicinamento al canestro di Taylor (15-21 al 10’). Nel secondo periodo i tedeschi alzano l’intensità della propria difesa, e a Taylor si unisce un Dedovic in serata di grazia. Con i 13 punti dell’ex Roma, e nonostante un Flaccadori particolarmente pimpante, si va all’intervallo in perfetta parità: 35-35. Nel terzo periodo il team di Pesic mette la freccia e scappa via. Bryant è il solito faro sui due lati del campo, Trento sbaglia tantissimo dalla lunetta, e la gara sembra già in ghiaccio (56-45). Nell’ultima frazione però la Dolomiti Energia tira fuori quello che è destinato a rimanere uno dei suoi marchi di fabbrica: il cuore. Sutton è una furia in difesa e a rimbalzo, Baldi Rossi, Sanders e Lockett in attacco sono efficacissimi, e il team bianconero arriva alla volata finale in piena corsa (60-59). Poi, però, esaurisce la benzina e per il Bayern la stagione si apre con un bel successo per 76-67. Sabato la Dolomiti Energia di coach Buscaglia tornerà in campo sfidando a Carisolo la Vanoli Cremona nell’ormai abituale scrimmage di fine agosto.

 

Bayern Monaco – Dolomiti Energia Trentino 76-67 (15-21, 35-35, 56-45)

Dolomiti Energia Trento: Forray 8 (1/1 da 2, 2/4 da 3), Sanders 15 (3/4, 3/5), Lockett 8 (2/6 da 2, 0/2 da 3), Baldi Rossi 11 (1/2, 3/6), Lechthaler 3 (1/3, 0/0): Flaccadori 8 (2/6, 1/4), Sutton 10 (4/6, 0/1), Lofberg 4 (1/2, 0/3), Bellan 0, Bertocchi ne. All: Buscaglia.

Bayern Monaco: Beyschlag ne, Thompson 13 (5/8 da 2), Seiferth 2, Dedovic 24 (8/10, 2/5), Freudenberg 0, Savanovic 6 (3/7, 0/3), Kovacevic 0, Gorsch 0, Ogunsipe ne, Jallow 4 (2/3 da 2), Mayr ne, Taylor 16 (7/8, 0/4), Bryant 11 (4/7, 1/2). All: Pesic.

Note – Tiri liberi: Bayern 9/11, Trentino 10/26. Tiri da tre punti: Bayern 3/14, Trentino 9/25. Rimbalzi: Bayern 35 (Bryant 8), Trentino 26 (Lechthaler 7). Assist: Bayern 11 (Taylor 5), Trentino 8 (Flaccadori 3).  Uscite per falli: . Spettatori: 1.500.

Arbitri: Begnis, Morelli e Ranaudo.

 

SVETISLAV PESIC (Coach BAYERN MONACO): Sono soddisfatto di questo primo match stagionale: dopo pochi giorni di allenamento riuscire a disputare una gara di questo interesse è una nota positiva, a cui si è aggiunta una cornice di pubblico davvero eccellente e che onestamente non mi aspettavo. Devo ringraziare l’organizzazione per il grande lavoro fatto con questo evento. L’anno prossimo torneremo volentieri a prepararci sul Garda e auspicabilmente a misurarci con Trento”.

 

MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA): Ci siamo presentati con pochi allenamenti nelle gambe, ma abbiamo comunque tentato di mettere in campo le cose su cui stiamo lavorando in allenamento. Finché la condizione ha retto, abbiamo anche fatto piuttosto bene, poi siamo calati ma non ci potevamo aspettare nulla di diverso. Abbiamo tanto lavoro da fare e lo sappiamo”.

 

DOMINIQUE SUTTON (Ala DOLOMITI ENERGIA): “Questa era la prima gara che abbiamo giocato tutti assieme, e mi sembra di poter dire che abbiamo avuto indicazioni confortanti almeno per la prima metà match. Poi siamo calati e abbiamo fatto un po’ di confusione ma sono ottimista, anche se a livello personale non credo di aver giocato come avrei potuto”.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author