Una buona Novipiù si arrende ad Antibes

Nella prima uscita al PalaFerraris, la Novipiù conclude la sua preseason con una sconfitta contro gli Sharks Antibes, compagine di Pro A francese. I ragazzi di coach Ramondino giocano una buona partita, superati solo nel finale, dopo essere stati più volte avanti. Capitan Martinoni miglior marcatore dei rossoblu, autore di 12 punti. Domenica esordio a Reggio Calabria nella prima gara di campionato di Serie A2 Girone Ovest.

LA PARTITA – È di capitan Martinoni il primo canestro rossoblu dell’anno al PalaFerraris. Dopo 2’ la tripla di Jurtom vale il vantaggio (5-3), poi è di nuovo l’esterno estone a concludere un break di 12-2 con il quale la Novipiù sfiora la doppia cifra di vantaggio (14-5) dopo soli 4’ di gioco. Di ritorno dal timeout Antibes replica con veemenza cancellando tutto lo svantaggio e ritrovando il controllo del match (16-17 all’8’). I transalpini non arrestano la loro corsa perfezionando un parziale di 2-19 che fa terminare il primo periodo sul 16-24 per gli ospiti. Ad interrompere il digiuno juniorino ci pensano Blizzard e Natali: i loro canestri dalla lunga distanza riportano la Novipiù a contatto (22-24 al 13’). Tornate in equilibrio, le due squadre faticano a trovare la via del canestro per buona parte del quarto. I liberi di Natali valgono la perfetta parità (31-31) sulla quale si va al riposo.
Di ritorno dagli spogliatoi affidandosi alla coppia Fall-Martinoni i rossoblu ritrovano il vantaggio, poi con la bomba di Tomassini (38-34 al 26’) la Novipiù prova a creare il solco ma in due azioni consecutive Antibes ricuce e torna a condurre. I viaggi in lunetta di Martinoni e Blue fissano il punteggio sul 40-42, risultato che chiude i primi 30’ di gioco. All’inizio dell’ultimo periodo è Blizzard il più pericoloso terminale offensivo di Casale, poi sono i liberi di Natali a rimettere avanti la Novipiù (46-44 al 32’). Ma i francesi, non concedendo nulla ai padroni di casa, controsorpassano.    Martinoni ristabilisce la parità (48-48), poi con un break di 1-10 gli Sharks provano a scappare (49-58 al 38’). È l’allungo decisivo, al quale la Novipiù non riesce più a rispondere. Vince Antibes 51-60, per i rossoblu comunque una buona prestazione ad una sola settimana dall’inizio del campionato di A2.

NOVIPIÙ CASALE – SHARKS ANTIBES 51-60 (16-24, 31-31, 40-42)

NOVIPIÙ CASALE: De Nicolao, Bray 6, Tomassini 3, Natali 7, Blizzard 10, Denegri ne, Martinoni 12, Vangelov 2, Ruiu, De Ros ne, Fall 4, Jurtom 7   All. Ramondino
SHARKS ANTIBES: Blue 3, Samake, Mitchell 14, Bourdillon 5, Solomon 3, Fall 10, Diarra 3, Dallo 8, Carter 11, King 3   All.
Espinosa

“Il primo aspetto che mi è parso evidente è che abbiamo alti e bassi nella partita: alcuni siamo stati bravi a gestirli perché causati semplicemente da un calo di qualità nel tiro, altri invece sono stati proprio un calo di qualità del gioco e di presenza difensiva, che ci ha fatto prendere quel parziale importante nella seconda parte del primo quarto. Su questo aspetto dobbiamo assolutamente lavorare”. Queste le parole di coach Ramondino al termine della gara contro Antibes. “È impossibile giocare una partita perfetta a livello di continuità – prosegue il coach – e la capacità che dobbiamo acquisire è quella di gestire i momenti di difficoltà nel corso del match”. Secondo Ramondino è stata buona la prima parte dell’incontro:“Sono molto contento della qualità del gioco d’attacco avuta nel primo tempo: abbiamo mosso la palla come dobbiamo fare sempre, per non andare in difficoltà, abbiamo preso buoni tiri, anche se non li abbiamo segnati, però siamo stati presenti. Nel secondo tempo, invece, abbiamo fatto più fatica nel rimanere lucidi con l’andare della partita ed abbiamo subito molto la loro fisicità sotto canestro, quando sarebbe stato importante avere Fall che però era limitato dai falli”.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author