Una Geofarma ferita fa visita alla capolista Agropoli

Una Geofarma ferita fa visita alla capolista Agropoli

Una settimana complessa quella appena lasciata alle spalle, in due match consecutivi sono volate via le due strisce di imbattibilità, assoluta ed interna, ed in fondo lo si sapeva che l’approcio ad un campionato ostico come la serie B avrebbe comportato queste rinunce, ma quello che lascia con più amaro in bocca del previsto sono le modalità: due gare, quella con Palermo e soprattutto l’ultima casalinga con Vasto, disseminate di errori, di approcci o prosiegui poco corretti, di mancati arrivi di colpi di grazia quando l’avversario era lì a un passo dal precipizio. Forse il ferro del Pala Pinto è ancora lì a vibrare dopo aver respinto la palla a spicchi che arrivava da lontano, lontanissimo, scagliata con misto di disperazione e speranza da Andrea Chiriatti, ma è un alt al sorpasso che ormai rappresenta il passato, quello archiviato, il presente si traveste da lavoro, da ripasso attento dei momenti chiave delle sfide, da efficace opera di crescita mentale e di collante da passare attorno al roster, anche a più riprese, in attesa diella sfida di domenica al Pala Di Concilio (ore 18.00) che si annuncia dalle difficoltà indicibili sul parquet di un Agropoli dai galloni di favorita e finora con un tris di vittorie in altrettante uscite. Pescara, Francavilla e Monteroni piegate concedendo massimo 70 punti alle dirette avversarie. Coach Paternoster ha al proprio arco frecce acuminate come Duilio Birindelli (12,5 punti), Roberto Marulli (17 punti), Carmelo Iurato (11,5 punti) e Massimo Carraro top scorer nella vittoria esterna di domenica scorsa sul duro campo del Monteroni, tutti interpeti dallo spessore assoluto per questa categoria. Ed è proprio la tanquillità e la grande esperienza del gruppo campano a rappresentare scoglio durissimo da infrangere, scalata ripidissima che coach Lotesoriere dovrà provare a domare instillando nei propri giocatori dosi di concentrazione massima e provando a tirar fuori il meglio da ognuno di loro, perchè solo con una gara al top delle possbilità tecniche e ateltiche si può pensare di rovinare la domenica agli agropolesi. Salamina-Leo-Teofilo la trinità con nelle mani punti, esperienza e scaltrezza mentale per riuscire nella impresa, accompagnando per mano gli altri intepreti non meno importanti di questa Geofarma versione 2014/15. Queste le parole di coach Lotesoriere prima della sfida importante di Domenica: “Agropoli In questo momento è la squadra piu in forma del girone, io vedo una coesione del loro gruppo importante, sintomo di affiatamento e grande lavoro da parte di coach Paternoster. Per quanto riguarda noi, dobbiamo dare delle risposte sul parquet perchè nell’ultima uscita abbiamo fallito in modo pesante e clamoroso una partita alla nostra portata e ad Agropoli cerchiamo crescita sapendo di avere un bisogno incredibile di questi due punti”.

Donatello Biancofiore

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author