Una Latina giovane e brillante travolge Reggio Calabria

UnaBenacquista Latina in forze ridotte, reduce da una settimana di allenamenti mai al completo, esibisce una performance strepitosa che annichilisce la Bermè Reggio Calabria, conquistando il primo successo in trasferta della stagione, con ilnetto risultato di 81-62 in proprio favore, e superando una delle migliori squadre del campionato composta da giocatori di esperienza e giovani talentuosi. I ragazzi di coach Gramenzi hanno messo l’anima, il cuore, l’impegno, la forza di volontà e tutto il loro attaccamento alla maglia per riuscire nella proibitiva impresa di espugnare il PalaPentimele, dal quale sono usciti tra gli applausi del pubblico locale: «Consapevoli delle difficoltà, ma pronti a lottare» aveva detto Lorenzo Uglietti alla vigilia della gara e hanno lottato e vinto una partita fondamentale. Ognuno ha dato il proprio contributo, tutti hanno giocato al meglio delle loro possibilità, considerando la fisicità e l’esperienza dell’avversario che avevano di fronte. Sei gli uomini in doppia cifra per la formazione pontinacon Andrea Pastore e il capitano Riccardo Tavernelli migliori realizzatori del match a pari merito, ognuno con 17 punti messi a referto, William Mosley che ha conquistato rimbalzi incredibili e fissato schiacciate da manuale, Nicola Mei che ha distribuito palloni fondamentali,Lorenzo Uglietti e Francesco Veccia che hanno centrato la retina in momenti determinanti, Marco Tagliabue che ha dato il suo apporto nei minuti di utilizzo. Anche il tecnico nerazzurro, coach Franco Gramenzi, è visibilmente soddisfatto dell’impresa compiuta dalla sua squadra:«I ragazzi sono usciti tra gli applausi dello sportivissimo pubblico di Reggio, dopo aver compiuto un’impresa eccezionale. Siamo arrivati alla sfida con la Viola reduci da un periodo difficile in materia di infortuni, e non avendo mai avuto, nel corso degli ultimi dieci giorni la possibilità di allenarci al completo. Per questo motivo faccio i complimenti a tutti i miei ragazzi, che sono stati straordinari e hanno dimostrato un grande impegno in campo e giocato al meglio delle loro possibilità per riuscire a conquistare due punti molto preziosi. La reazione dopo il riavvicinamento di Reggio è stata forse la parte più importante dell’intera gara per noi, perché pur essendo partiti bene, abbiamo poi subito il loro rientro in partita e la lucidità dimostrata nei momenti successivi è stata decisiva. Altro fattore rilevante sono stati gli 81 punti messi a referto, nonostante le assenze importanti di Stanback e Ihedioha. Sono molto contento del risultato e dell’atteggiamento dimostrato da tutta la squadra».

I tabellini – BERME’ REGGIO CALABRIA vs BENACQUISTA LATINA 62-81 (14-23, 34-35, 51-58, 62-81)

BERME’ REGGIO CALABRIA: Costa, Luposor 15, Mordente 4, Rullo 12, Ghersetti 5, Pandolfi n.e., Sindoni n.e., Crosariol 7, Brackins 14, Spinelli 5. Coach. Benedetto.

BENACQUISTA LATINA: Veccia 11, Tavernelli 17, Tagliabue 4, Uglietti 10, Mei 10, Pastore 17, Di Ianni n.e., Piccinini n.e., Manzi n.e., Mosley 12. Coach Gramenzi

Percentuali: Reggio Calabria tiri da 2: 58% (21/36) tiri da 3: 17% (3/17) tiri liberi: 61% (11/18) Latina tiri da 2: 53% (17/32) tiri da 3: 37% (12/32) tiri liberi: 73% (11/15)

Arbitri: Ursi Stefano di Livorno, Solfanelli Leonardo di Livorno, Scudiero Davide di Milano.

La partita – Buona la partenza dei nerazzurri che con Uglietti e Veccia trovano buone soluzioni offensive e si portano in vantaggio (2-7 al 3′). Latina difende con intensità, ma Reggio riesce a recuperare parte del divario grazie alla fisicità di Crosariol e Brackins (7-11 al 5′). L’incremento del vantaggio pontino (7-13) costringe coach Benedetto a chiamare time-out a 4:18” dalla sirena. E’ Rullo dai 6,75 a ridurre le distanze per i padroni di casa, ma è pronta la reazione nerazzurra con la tripla di Mei (10-16 al 6′). Ruotano gli uomini sulla panchina della Benacquista e coach Gramenzi schieraPastore e capitan Tavernelli, reduce da un infortunio e non al meglio della condizione e sono proprio loro due a guidare Latina verso il 14-23 con cui si conclude il primo periodo. In avvio di secondo quarto è ancora Pastore a realizzare il canestro del +11 ospite (14-25) ma al 12′ arriva la risposta dei padroni di casa che riduce parte del divario (17-25). Tagliabue, glaciale dalla lunetta, riporta il vantaggio dei pontini in doppia cifra (17-27). Uglietti su un fronte, Mordente sull’altro e al 14′ il tabellone segna 19-29 in favore di Latina. Il nuovo time-out chiamato dalla panchina dei padroni di casa sortisce l’effetto desiderato e gli arancioneri siglano un minibreak di 4-0 (23-29 al 16′). Stavolta è coach Gramenzi a richiamare i suoi in panchina, ma la Bermè, grazie ai canestri di Crosariol, Luposor e Rullo continua la sua marcia di avvicinamento (28-32 al 18′). Nuovo timeout per Latina, ma l’inerzia è ancora per la Viola, che riesce a conquistare prima la parità (32-32 a 1:39” dalla sirena) poi il primo vantaggio del match (34-32 a 42”). La tripla di capitan Tavernelli riporta la Benacquista avanti sul 34-35 con cui si va negli spogliatoi. Ghersetti e Mei aprono le danze dei canestri al rientro dagli spogliatoi (36-37 al 21′). Si gioca in velocità e al 24′ la situazione è in assoluta parità: 41-41 con la Viola che alza l’intensità sia in difesa, che nelle azioni d’attacco con la grinta di Spinelli e i canestri di Luposor, che al 25′ vedono la formazione di casa avanti di 2 lunghezze (46-44) e il capo allenatore pontino chiede una nuova sospensione.Mosley e Pastore gli artefici del nuovo vantaggio della Benacquista (46-49 al 27′). Si prosegue sul filo dell’equilibrio (49-51 al 28′) poi la tripla di Tavernelli e i canestri ancora di Mosley e Pastore consentono alla compagine ospite di chiudere il terzo quarto avanti di 7 punti: 51-58. Allunga ancora la Latina Basket in avvio di ultimo periodo con i due punti messi a referto da Tavernelli e la schiacciata di Mosley (51-62 al 32′). Prova a reagire la Bermè con Brackins, maUglietti, questa volta chirurgico ai liberi e preciso da dentro l’area, incrementa il vantaggio ospite (53-66 a 6:32” dal termine). Viene fischiato un fallo antisportivo a Tavernelli, che Rullo tramuta in due punti (57-69 al 35′). Coach Benedetto chiama timeout. Mosley sale in cattedra in materia di rimbalzi, Veccia centra la retina dalla lunga distanza, Mei distribuisce palloni preziosi e a 1:55” dalla sirena finale la panchina di Reggio chiama un nuovo time-out mentre il tabellone segna 61-76 in favore della Benacquista Latina. I nerazzurri gestiscono con merito gli ultimi possessi, Pastore realizza altri 5 punti e la sfida termina con il successo degli uomini di coach Gramenzi sul risultato finale di 62-81.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author