Una squadra di grandi amici: gli X Five Calvizzano di Ferrante, Zonda e Cicala

La X FIVE Calvizzano, è una società che ormai da 10 anni milita nel campionato amatori UISP grazie all’ottimo lavoro svolto dai soci fondatori tra i quali il presidente Gianmarco Migliaccio, Andrea Russo e Ciro Baiano. Nelle scorse annate la X five Calvizzano ha raggiunto un piazzamento nelle Final Four di lega e ha perso due finali di coppa di lega UISP entrambe sul proprio campo del PalaRaffaella di Calvizzano, sempre con un’ottima risposta da parte dei propri sostenitori. A settembre 2018 la società, soprattutto con l’aiuto di Davide Ferrante è riuscita a costruire un roster invidiabile anche per campionati più importanti, prendendo il play Marco Zonda (ha giocato in C2 a giugliano vincendo tra l’altro un campionato, militando poi sempre  tra serie C e Serie D), soprannominato White Chocolate dal gruppo per i suoi assist stile americano. Si è assicurata l’aiuto di Marco Caiazzo ( ha giocato in C1 a Giugliano vincendo il campionato, in C1 amicizia & Sport Napoli, in C2 a Barra) e dell’intramontabile classe ’76  Mimmo Cicala. ( 210 cm di altezza ex Nazionale italiana ex Cuore Basket Napoli). Altro giocatore di grande caratura è Angelo Oliva ( ex giocatore di C2 e serie D), che va a completare un roster ultra competitivo e con una grande esperienza di pallacanestro di altissimo livello. Tanti i successi personali e di squadra per Davide Ferrante ( con oltre 5 campionati vinti tra i senior, ha giocato in A1 con la Pompea Napoli, in B con la Virtus Pozzuoli,  a Battipaglia, Maddaloni e Giugliano in C1), che oltre a giocare riveste anche il ruolo di capo allenatore. La squadra inoltre, è composta dallo stesso Presidente Migliaccio, da Napolano Antonio, Coppola Luigi, Alessio Adamo, Andrea Russo,  Carlo Cetrangolo ,Coppola Biagio, Marco Errico, Ciro Baiano, Fabio Di Domenico , Luigi Ricciardiello, Dario Torrente.

 

Primi nel girone B della Uisp,  imbattuti con 13 partite e 13 vittorie a 26 punti. Nell’ultimo incontro contro Tresanna Basket Volla gli X Five si sono imposti con il punteggio di 64-48.

Tra gli uomini più importanti per la società e per il roster c’è sicuramente Davide Ferrante che può essere definito a mani basse, come l’artefice dei successi di questi X Five. Dopo una vita passata tra i campi più importanti del basket campano, Ferrante ha deciso di ricominciare da un campionato amatoriale, senza dimenticare che alla base dello sport, l’amicizia è il più grande fattore per creare un nuovo movimento di pallacanestro.

 “Da maggio 2018, dopo 4 anni lontano dai campi, sono tornato a giocare con questo gruppo di ragazzi, un gruppo che mi fa divertire! Sicuramente il campionato Uisp è un campionato amatoriale e spesso sui campi mi sento chiedere i motivi della mia scelta. Ma io rispondo sempre che ho trovato un grande gruppo che mi ha accolto e che con i mesi è diventato un gruppo di amici in primis e di giocatori dopo. E’ un gruppo che quando può cerca di stare assieme anche fuori dal campo. E la bellezza delle minors è questa!  Solo con un gruppo unito si raggiungono grandi risultati. Finchè mi divertirò, giocherò ancora.  Ricevo ancora qualche telefonata da squadre di categoria , ma con gli X5 ci siamo promessi un obiettivo e voglio raggiungerlo. Questi ragazzi lo meritano.”

Oltre a Ferrante, altri due sono i pilastri portanti degli X Five: sia Mimmo Cicala che Marco Zonda, non hanno esitato un attimo ad accettare la proposta di Davide Ferrante e in un momento si sono ritrovati in una grande famiglia che giorno dopo giorno cresce e si diverte con pane e Pallacanestro.

“Cosa mi ha spinto a fare questa esperienza? L’amore per il basket, che a 42 anni mi spinge ancora ad amare questo straordinario sport – ha aggiunto Cicala–  è un piacere essere in una squadra con ragazzi eccezionali che vivono il basket così come lo vivo io. E’ un gran bel gruppo.”

 

 “Appena Davide Ferrante mi ha telefonato non gli ho neanche dato il tempo di dire il nome della squadra, ho accettato ad occhi chiusi, per il solo piacere di giocare con lui. La X five è diventata una famiglia – ha dichiarato Zonda – un bellissimo gruppo con il quale possiamo toglierci belle soddisfazioni. Il piacere di rigiocare dopo anni con Caiazzo, Ferrante e Cicala non ha prezzo. Ho fatto una promessa alla squadra e al presidente in un pranzo societario: porterò gli X five alle finali nazionali di Montecatini Terme”.

Una storia Minors forse tra le più belle in Campania: Ferrante, Zonda, Caiazzo e Cicala sono le dimostrazioni tangibili che l’amore per la pallacanestro non tramonta mai e che la forza aggregante di questo sport non ha eguali.

 

 

Commenta
(Visited 660 times, 2 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per NBA24 e attualmente per SalernoGranata.it.