Una super Defensor espugna Empoli

Scotti Use Rosa Empoli – Defensor Viterbo – 55 – 61

Empoli: Rosellini 10 (2/7,1/3), Gimignani (0/4), Manetti ne, Sesoldi 8 (3/6,0/1), Fabbri L. 2 (0/2,0/2), Pochobradska 12 (6/12), Casella 4 (1/3), Fabbri F. 7 (1/4,1/4), Van Der Wardt 4 (1/3), Lucchesini ne, Balestri 8 (1/5,2/5), Cinotti. All. Cioni

Defensor: Orchi 2 (1/5,0/1), Filoni 7 (2/5,1/4), Yordanova 20 (2/5,4/6), Riccobono, Ciavarella 8 (2/8,0/1), Romagnoli 5 (1/3,1/4), Puggioni ne, Flauret 6 (0/2,1/3), Porcu ne, Cutrupi 2 (1/1), Ottaviani ne, Spirito 11 (3/7,1/4). All. Scaramuccia

Arbitri: Francesco Venturini e Emanuele Orlandini

Note: Tiri liberi Empoli 13/18, Defensor 13/24. Rimbalzi Empoli 47 (Pochobradska 14), Defensor 43 (Yordanova e Romagnoli 12). Parziali 10’ (10-12), 20’ (17-29), 30’ (38-39). Nessuna uscita per 5 falli

Serviva una grande prestazione per tornare da Empoli con due punti e questa prestazione è arrivata. La Defensor ha centrato il secondo successo esterno di questa stagione in serie A2 dopo quello all’esordio con Salerno e ci è riuscita al termine di una partita rocambolesca, che sembrava vinta nel primo tempo ma che si è poi complicata nel terzo periodo.

Dopo un avvio sostanzialmente equilibrato e caratterizzato da punteggi molto bassi, la Defensor ha messo la freccia con un break di 0-12 nel secondo parziale, condotto in modo perfetto sia in attacco che soprattutto grazie alla difesa, capace di concedere appena sette punti alle avversarie. Il +12 di metà gara (ma poco prima era addirittura +15 sul 14-29) è sembrato già un bel mattoncino per la vittoria ma a scombinare le carte ci ha pensato il terzo periodo, decisamente disastroso.

Empoli ha ritrovato fluidità in attacco, soprattutto con Pochobradska e Sesoldi, mentre la Defensor si è completamente bloccata, incassando un controbreak di 17-2 che ha portato le toscane fino al +3 (34-31).

La buona reazione delle gialloblù ha consentito al quintetto di Scaramuccia di entrare nei dieci minuti finali con un punto di margine (38-39) e la partita è andata avanti all’insegna della battaglia su ogni pallone sino alla sirena. La ex Balestri ha provato a spingere avanti Empoli, Yordanova ha suonato la carica per la Defensor che ha saputo confezionare un altro 0-12 per volare fino al +8 (50-58). Le padrone di casa ci hanno provato sino alla fine, hanno affidato a Rosellini gli ultimi tentativi che però non hanno trovato la via del canestro e così la Defensor ha potuto festeggiare un successo molto importante.

Le gialloblù sono ora quarte in classifica con 10 punti insieme alla Matteiplast Bologna e sabato prossimo, al PalaMalè, daranno vita ad uno scontro di alta classifica contro la Magika Castel San Pietro che si trova in terza posizione con 14 punti alle spalle delle imbattute capolista La Spezia e Ferrara.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author