Un’Ass. Atria Ruggi sprecona perde il derby

Dopo tre hurrà consecutivi, l’Ass. Atria Ruggi Salerno deve alzare bandiera bianca contro la terza forza del campionato. Il derby viene vinto da Capaccio con il punteggio finale di 38-49.

Ma veniamo alla cronaca della partita. Nei primi dieci minuti di gara, regna un sostanziale equilibrio, con entrambe le squadre che non riescono a scrollarsi sin da subito la tensione: sono infatti le difese a prevalere sugli attacchi; 8-12 al termine del primo parziale. Coralluzzo&Co cercano di dare un primo strappo alla gara, sfruttando l’evidente vantaggio fisico e tecnico sotto le plance, mentre l’Ass. Atria Ruggi sporca con le sue esterne le percentuali al tiro, statistiche che alla lunga condizioneranno tutta la gara (17/59 da 2 e 0/11 da 3); 16-29 il punteggio all’intervallo lungo. Alla ripresa delle ostilità la musica non cambia, il gioco macchinoso e prevedibile delle salernitane, coadiuvato dai numerosi contropiedi non finalizzati, consente alle bianco-nere di mantenere l’inerzia della gara; 22-39 al trentesimo. Ma è quando sembrava tutto finito che le ragazze di coach Pignata cambiano marcia: si passa dal -13 al -5 in un amen, costringendo così Capaccio a segnare il primo canestro del quarto solo dopo sei minuti e a cambiare tattica difensiva. Basta però una nuova errata rotazione difensiva e l’ennesimo canestro dal perimetro per le capaccesi a bloccare ogni tentativo di rimonta delle rosso-blu di casa. Prossimo impegno, l’ultimo del 2016, sabato 17 dicembre in casa del Don Bosco Napoli.

Ufficio Stampa Basket Ruggi Salerno

Commenta
(Visited 55 times, 1 visits today)

About The Author