Under 14 Elite: Vesuvius Cercola, vittoria contro Pol.Virtus

VESUVIUS Project Cercola – Pol. VIRTUS 04 60 – 50

Romano e Pirozzi. Parziali 7-11 / 18-22 // 13-14 / 22-3

VesuVius Project Cercola. All. Ronca e Caprio……….. De Santis 14 , Quintavalle 7 , La Marca , Romano , La Gatta , De Rosa cap. 21 (1da3), Versi 2 , Del Prete , Miniero , Botta , Fiore 16 , Castaldo. Falli 20.

POL. VIRTUS 04 . All. D’Addio e Flagiello…….Cancelli 1 , Gervasio 20(2da3), De Carlo 2 , Spina 2 , Munno 6 , De Gaetano 16 , Zanotti 1 , Iannelli 2 . Falli 26.

Un buon arbitraggio ,sufficiente, che lascia però qualche perplessità per la lentezza interpretativa della gara. Troppo tempo la stessa è stata arbitrata da un solo arbitro, che per ovvie ragioni non poteva essere in posizione ottimale.

Girone di promozione , terzi (D’Addio )e secondi (Ronca)in classifica ; il Cercola ha però una gara in meno. I valori in campo si equivalgono , almeno sulla carta, con qualche chances in più per gli ospiti , vista l’altezza……. Non è cosi dopo . La Virtus sfoggia subito un bel gioco con una buona circolazione di palla per cercare Gervasio, spesso in area, o a cercare il dai e vai. Le penetrazioni di De Gaetano fanno il resto , accompagnato il tutto dai rimbalzi di Munno. Cercola da parte sua cerca di arginare i movimenti offensivi, ma con scarsi risultati e primo e secondo quarto si chiudono in netto vantaggio per i Casertani. Allora Ronca cambia registro , difende a tutto campo , alza il ritmo e questo è vincente, aumenta i contatti (la Virtus stanca fa falli e viene anticipata). La panchina , anche se di qualità, è risicata e questa diventa la chiave della gara. Iannelli e Munno escono per limite di falli .Tenere un ritmo elevato non è da tutti , né per tutti . Ma Ronca ha , invece, una panchina di tutto rispetto, frutto di un progetto ampio e di qualità, che corre…… e come, ruba palloni su palloni con anticipi , che sorprendono spesso i titolati avversari, per velocità e tempismo , vedi de Santis , De Rosa e tutti. Spesso l’errore di ripetere penetrazioni sempre uguali da parte della Virtus, inattivate con aiuti tempestivi, o portare palla con troppi palleggi consente raddoppi … e più , ed è stato fatale. I singoli , pur bravi, perdono contro un gruppo deciso e affiatato che gioca con sicurezza ….guardando lontano e giocando tutta, ma proprio tutta la gara. La lotta tra i selezionati Gervasio e De Rosa si svolge in due ruoli diversi e quindi da lontano, con qualche eccesso da ambo le parti, ma tutto sommato, va detto bravi a tutti e due.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author