Unieuro Forlì ospita Oleggio del neo-coach Vescovi

Il Palafiera e l’Unieuro Forlì terranno domenica prossima a battesimo il debutto assoluto da head coach di personaggio di grande rilievo della pallacanestro italiana: Francesco (“Cecco”) Vescovi. A sorpresa, quando pareva che la panchina di Oleggio sarebbe andata al vice-allenatore Di Cerbio, arriva l’annuncio che sarà il 51enne varesino a guidare la non esattamente ben-messa squadra dell’hinterland novarese (1-4 il record dopo 5 gare di campionato).
Classe 1964, Vescovi è stato dal 1980 al 2006 un eccellente giocatore che, curiosamente, ha giocato da professionista praticamente in sole due piazze: la “sua” Varese (con lo storico scudetto 1998/99 con Pozzecco “superstar” e 661 presenze in 21 stagioni, record forse inarrivabile), alternata a Pistoia in un continuo andrivieni tra le due città. Nel mezzo una sola, sfortunata, stagione in Fortitudo. Dal 2004 al 2007 Vescovi ha giocato nelle squadre ‘minori’ di Varese: la Robut et Fides e il Campus.
Se a livello di allenatore l’esperienza di Vescovi è limitata ad una stagione di assistentato ad un altro compagno dello scudetto (nel 2007/08 fu assistente di Veljco Mrsic, che coadiuvò insieme ad un altro di “quel” tricolore, Andrea Meneghin) pareva molto interessante la carriera intrapresa a livello dirigenziale. Per alcune interessanti stagioni – alla Pallacanestro Varese, e dove sennò? – in cui da presidente si rivelato ottimo aggregatore di idee e investitori, fino alle dimissioni del febbraio scorso, causa cattivi risultati della squadra.
Ora Vescovi toglie la cravatta e rimette la tuta. E il suo primo palcoscenico da head coach sarà un campo tante volte calcato nei suoi anni ruggenti da giocatore: quello del Palafiera.
Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author