Unieuro Forlì schiaccia Trecate grazie ai suoi giovani

Unieuro Forlì – Basket Club Trecate 114-74 (33-16; 58-39; 88-60)
Unieuro Forlì: Ferri 8, Vico 9, Pederzini 13, Pignatti 12, Rotondo 10; Bonacini 6, Rombaldoni 8, Iattoni 23, Arrigoni 19, Biandolino 6. All. Garelli
Basket Club Trecate: Larizzate 5, Peroni 14, Grossini 2, Scrocco 13, Colombo 20; Taffettani 9, Cantone 9, Garavaglia; Gerli ne. All. Cerina
Arbitri: Bianchi di Rimini e Grazia di San Pietro in Casale (BO)
Note: Spettatori 1.400. Nessun uscito per falli.
FORLI’ (FC) – L’Unieuro fa un sol boccone di Trecate e conquista la sua ottava vittoria consecutiva, aggiornando il record di punti segnati su singola partita della sua giovane storia a quota 114 e proseguendo così il pressing sulla capolista a punteggio pieno Cecina, passata sabato sera sul campo del Bottegone. Quella contro il fanalino di coda novarese, ancora mestamente a quota 0, è ciò che in altre discipline si chiama una “non competitiva”. Che tuttavia Forlì interpreta nel migliore dei modi. Sia come squadra che come “piazza”: i ragazzi di Garelli, infatti, aggrediscono la partita con professionalità e giocano ad ottimi coefficienti d’impegno anche quando, dopo solo un quarto, l’assegnazione dei due punti è già cosa fatta. Invece, continuando “a darci”, divertendosi in contropiede anche con alcune pregevoli schiacciate e allargando il divario fino al plastico +40 finale che è anche il massimo vantaggio della partita, Rombaldoni & C onorano la presenza, tutt’altro che trascurabile, di 1.400 tifosi. Che – nonostante si prospettasse fin dalla vigilia un match non esattamente di prima fascia – scelgono ugualmente di trascorrere il loro pomeriggio al Palafiera.
La gara, il cui dato statistico forse più rilevante alberga nei soli 8 falli di squadra Unieuro, dura su per giù 2′, fino alla tripla di Larizzate per il 7-7. Di lì in avanti è una sinfonia (l’ottava verrebbe da dire riferendosi alla striscia vincente biancorossa) romagnola, con la Pallacanestro 2.015 che vola praticamente sempre in contropiede primario complici i rientri avversari in stile ‘moviola’. Per Garelli c’è il solito primo quarto-sprint di Rotondo, un Pignatti sul pezzo e un Arrigoni sempre impattante dalla panchina: si va al primo intervallino già sul +17 (33-16). Secondo quarto che i volenterosi Scrocco e Colombo rianimano per un attimo, facendo risalire Trecate a -12 (39-27, 14′), prima che Rombaldoni e Arrigoni riattivino la macchina forlivese, che fissa il +19 sul tabellone per l’intervallo.
Dopo la pausa lunga, durante la quale l’Unieuro fa sfilare le 3 squadre giovanili approntate in collaborazione con OneTeam a centrocampo affinchè possano godersi l’applauso del Palafiera, va in onda il Riccardo Iattoni Show, col mezzo lungo ex-Tigers che si dà una bella sfogata, andando a scrivere un bel 23 (9/13 dal campo e 8 rimbalzi) che, complici Pederzini e Arrigoni, allarga la forbice fino al “quarantello” finale. Mentre il tifosi – al grido “in 1.000 a Rimini” – hanno chiaramente già la testa all’atteso “ritorno” della pallacanestro forlivese domenica prossima al Flaminio…
Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author