Unieuro Forlì, un derby per il riscatto

Il periodo attuale non è certamente dei più brillanti dalle parti di via Punta di Ferro, non lo si può nascondere, ma piangersi addosso e ‘deprimersi’ ulteriormente serve davvero a poco e nulla. Ritrovare la via del successo il prima possibile, questo il solo ed unico imperativo per l’Unieuro, per evitare di ritrovarsi poi con le spalle al muro nel corso delle prossime settimane, proprio nel momento più ‘caldo’ della stagione. Domenica prossima, dunque, nel giorno del debutto di coach Valli tra le mura amiche del Palafiera, Ferri e compagni tenteranno di gettare il cuore oltre l’ostacolo per superare la Piero Manetti Ravenna, un derby contro un avversario piuttosto ostico che da inizio stagione ‘frequenta’ stabilmente le posizioni di vertice in classifica con grande merito.

Già nella gara di andata del PalaDeAndrè, del resto, abbiamo potuto toccare con mano le potenzialità della compagine ravennate: squadra solidissima e quadrata, composta dal giusto mix tra esperienza e freschezza nelle varie componenti di un gruppo andato ad un passo dall’acciuffare un posto alle Final Eight di Coppa Italia. In evidenza, su tutti, i due americani, la guardia Derrick Marks ed il pivot Taylor Smith, atleti di caratura non indifferente capaci di indirizzare la contesa con giocate estemporanee e creative (l’esterno ex Tortona, miglior realizzatore a 16.6 di media) oppure con immensa solidità ed ‘ergendosi’ a punto di riferimento per i compagni in ogni momento (il lungo giallorosso, che, alla seconda stagione in Romagna, viaggia a 14.5 punti e 9.3 rimbalzi di media). Da non sottovalutare, poi, l’estro dei vari Matteo Tambone, Gherardo Sabatini e Giacomo Sgorbati (fresco di chiamata dalla Nazionale Under 20 di coach Buscaglia), mentre alla voce ‘esperienza’ i nomi di Andrea Raschi, Alberto Chiumenti e Stefano Masciadri non hanno certo bisogno di presentazioni.

Intensa settimana ‘lunga’ di allenamento, sul fronte Unieuro, quella di avvicinamento al derby, con la squadra tornata a lavorare in palestra già sabato scorso, pochissime ore dopo il ko di Ferrara. A metà settimana, poi, coach Valli ha potuto valutare ulteriormente la condizione dei propri ragazzi nello scrimmage contro Imola, ricevendo piccoli ma confortanti segnali positivi per ciò che riguarda tenuta mentale (prima ancora che fisica) ed intensità, soprattutto negli ultimi ‘simbolici’ 5′ di gara. Tra mille e mille voci di mercato che si susseguono inesorabilmente e vorticosamente in città giorno dopo giorno, dunque, Forlì potrà contare su tutti i suoi effettivi al netto, ovviamente, del solito Blackshear, il cui sperimentale utilizzo in amichevole ha dato esito negativo. Nulla di preoccupante nemmeno per il dolorante Bonacini, tornato a tempo pieno in gruppo dopo lo stop precauzionale di metà settimana.

L’appuntamento con la palla a due è dunque fissato al Palafiera per le ore 18:00 di domenica. Arbitreranno l’incontri i signori Stefano Ursi di Livorno (LI), Leonardo Solfanelli di Livorno (LI) e Duccio Maschio di Firenze (FI).

Commenta
(Visited 44 times, 1 visits today)

About The Author