Un'opaca OraSì Ravenna cede nettamente contro la Tezenis Verona

Verona: Diliegro 4, Basile ne, Robinson 10, Amato 7, Portannese 22, Guglielmi, Boscagin, Pini 8, Frazier II 18, Brkic 3, Totè. All. Dalmonte.

Ravenna: Smith 16, Sgorbati, Chiumenti 6, Marks 7, Raschi 6, Masciadri 4, Tambone 10, Crusca 3, Seck ne, Sabatini 2. All. Martino.

È un’OraSì opaca quella che esce sconfitta per 72-54 dal parquet di Verona, che merita il successo dimostrando una superiore attenzione nell’arco di tutti e 40 i minuti. Ravenna scende in campo non con la giusta concentrazione e non riesce più a recuperare dal pesante passivo di 21-9. I padroni di casa sfruttano al meglio il loro roster di prima fascia per respingere tutti i tentativi di rimonta giallorossi, prima grazie agli americani, poi con un grandissimo Portannese (22 punti di cui 17 nel secondo tempo e 10 rimbalzi). Tra i giallorossi doppia cifra solo per l’ottimo Taylor Smith (16 punti, 14 rimbalzi e 5 stoppate) e per Matteo Tambone (10).

LA PARTITA

Dopo un avvio in sostanziale equilibrio e con le difese sugli scudi (2-5), l’OraSì perde in filo della partita, subendo in contropiede i canestri di Robinson che segnano un 10-0 di parziale per il 12-5. Ravenna fatica a trovare ritmo in attacco e soffre a rimbalzo, dove Portannese è attivissimo: la sua tripla vale il 19-9 e i liberi ancora di Robinson fissano il punteggio sul 21-9 di fine primo quarto. In apertura di secondo periodo la tripla di Amato chiude un nuovo 7-0 e vale il 26-9, poi un nuovo contropiede di Robinson segna il +18 sul 33-15. I giallorossi provano a ripartire dalla difesa e accorciano con 5 punti consecutivi e la prima tripla del match di Tambone, ma subiscono la risposta da 3 punti di Frazier, probabilmente da annullare perché arrivata dopo lo scadere dei 24’’. Smith schiaccia con il fallo di Brkic, ma l’OraSì non riesce ad accorciare oltre il -13 (38-25) con cui le squadre tornano negli spogliatoi.

Il terzo quarto si apre con la tripla di Frazier, ma Ravenna dimostra un piglio diverso e con un gran parziale di 2-10, chiuso dalla bomba di Crusca, torna a -8 (43-35). A questo punto sale però in cattedra Portannese, che firma due triple consecutive per il 49-37 (+12), permettendo a Verona di conservare un buon vantaggio all’ultimo intervallo (55-42). Sempre Portannese apre il quarto periodo con 4 punti, ricacciando l’OraSì a -17 (59-42). I giallorossi non riescono più a reagire contro l’eccellente presenza fisica dei padroni di casa, che toccano il +20 (72-52) nell’ultimo minuto con la tripla sempre del solito Portannese. La schiacciata di Smith serve solo a ridurre il passivo finale, con il tabellone che segna 72-54.

Commenta
(Visited 21 times, 1 visits today)

About The Author