Use Computer Gross Empoli, coach Bassi fiducioso nonostante il ko contro San Miniato: "Il nostro percorso di crescita prosegue"

Non gli è dispiaciuta, la sua Use Computer Gross. Nonostante il ko, coach Giovanni Bassi non getta assolutamente la croce sulla sua squadra dopo il derby di San Miniato e, anzi, inizia la sua analisi proprio da questo aspetto. <Abbiamo fatto una buonissima partita – esordisce il coach biancorosso – la prima frazione direi davvero positiva mentre, quando è arrivata la loro reazione che era inevitabile, ci siamo un po’ disuniti ed abbiamo pagato. Poi anche gli episodi nei momenti chiave non ci hanno aiutato ed alla fine è arrivata la sconfitta. Il mio vero rammarico è negli ultimi cinque minuti della seconda frazione. Eravamo sul più 6 e, siccome fino a quel punto i ragazzi erano stati davvero bravi, potevamo gestire meglio alcune situazioni evitando soprattutto falli banali che hanno finito per mandare spesso San Miniato in lunetta. Se in quella fase fossimo stati più attenti prendendo un vantaggio più consistente come era nelle nostre possibilità, poi ce la saremmo giocata diversamente alla fine. Purtroppo così non è stato e, se ci mettiamo anche le loro percentuali altissime nonostante tiri spesso difficili, ecco spiegata la sconfitta>. <In trasferta – prosegue – non possiamo permetterci di fare questi errori, serve una maggiore attenzione per riuscire a portare via la vittoria però devo dire che sono fiducioso. Il percorso di crescita che la squadra sta facendo prosegue, i ragazzi lavorano bene e con impegno e quindi dobbiamo guardare avanti con fiducia>. Già da sabato prossimo con Cecina. <Sicuramente – taglia corto Bassi – è una partita molto difficile già di suo, il fatto che loro ci arrivino dopo tre sconfitte consecutive la rende ancora più problematica perché sono certo che avranno tanta rabbia in corpo e voglia di rivincita. Ma in casa dobbiamo far valere il fattore campo e fare una partita da Use. Solo così potremmo portare a casa i due punti che sono molto importanti>.

E siamo a Stefano Potì. Dopo l’intervento al ginocchio il giocatore è stato dimesso dalla clinica Leonardo e inizierà nei tempi previsti il lavoro di riabilitazione messo a punto dallo staff sanitario biancorosso. In attesa di rivederlo in campo, per il momento è tornato alla Lazzeri da spettatore e sabato sarà a dar mano ai compagni dalla tribuna. Per battere Cecina ci sarà bisogno di tutti, in campo e fuori.

Commenta
(Visited 16 times, 1 visits today)

About The Author