Valdiceppo la spunta su Isernia al temine di una gara incredibile, termina 47-42

13 su 33 da due, 2 su 27 da tre. Nonostante una serata da incubo al tiro, superando mille difficoltà la Valdiceppo vince una gara fondamentale contro una diretta concorrente per la salvezza, raggiungendola in classifica e rovesciando pure a proprio favore la differenza canestri in caso di arrivo in parità. Raccontare una partita dove all’intervallo hai segnato solo 17 punti è davvero difficile, merito certo della difesa della Globo che è molto efficace nel contenere le scorribande degli esterni ponteggiani nell’uno contro uno, ma responsabilità anche dell’attacco della Sicoma, che ha avuto il demerito di affidarsi con pervicacia alla prima soluzione disponibile, affrettando conclusioni da fuori con percentuali da era glaciale.

Non che Isernia in attacco abbia fatto molto meglio per fortuna, il pallino sempre nelle mani di Norcino, tanto uso del pick and roll da entrambe le parti senza che però ne scaturiscano vantaggi importanti. Si finisce per avventurarsi nell’area in palleggio, sperando di pescare un fischio favorevole o riaprire per un compagno sul perimetro, pregando che non si faccia ingolosire dalla spazio a disposizione e voglia subito provare il tiro. Come si esce da questa specie di trappola tecnica? Difficilissimo, pensi di avere un’arma a tua disposizione per vincere, invece proprio quel tuo punto di forza ti si ritorce contro, continui ad usarlo sperando che le cose cambino e invece non fanno che peggiorare.

Coach Pierotti e il suo staff ci provano in tutti i modi a rimettere in piedi una partita che con i rimbalzi di Patani e le triple di Melchiorri rischia di scivolare lentamente verso la sconfitta. Grandi rotazioni dalla panchina e poi il pressing, per cercare di rubare qualche pallone e sbloccarsi per lo meno in campo aperto. In effetti nel terzo finalmente un paio di recuperi permettono di ricucire uno svantaggio salito anche in doppia cifra, Meccoli si distende in campo aperto e Panzieri attacca il ferro dal post alto. Ma basta poco e gli avversari, complice anche un tecnico a Burini, reagiscono con forza, pescano Gazineo con continuità sul roll verso canestro, sembrano più pronti sulle palle vaganti e i rimbalzi lunghi.

Punto a punto fino alle battute finali, poi Meschini finalmente spara la tripla del più cinque: il PalaCestellini esplode, Isernia non ha il tempo per replicare e la sirena sancisce il 47-42 finale. Forse i due punti più sudati di tutta la stagione.

Sicoma Valdiceppo – Il Globo Isernia 47-42
Parziali: 12-9, 5-16, 15-8, 15-9
Valdiceppo: Meschini 12, Meccoli 13, Burini 7, Casuscelli, Panzieri 9, Negrotti 6, Banach, Giovagnoli, Bracci, Anastasi. All. Pierotti
Isernia: Norcino 10, Patani 7, Lenti Ceo 4, Sipala 3, Serìo, Gazineo 7, Melchiorri 6, Triggiani 5, Manetti, Jancic. All, Sanfilippo

 

 

 

fonte: Valdiceppo Basket News

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author